1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
FlexCMP

Contenuto della pagina

Bambino

 

Pediatria di Comunità - sedi:

Imola (ospedale vecchio)
Indirizzo: Viale Amendola,8 - 40026 Imola
Tel. segreteria: 0542-604183 
 
Castel San Pietro Terme
Indirizzo: Viale Oriani, 1 - c/o Ospedale - 40024 Castel S. Pietro Terme
Tel. segreteria: 051-6955287

Borgo Tossignano
Indirizzo: Via dell'VIII Centenatio, 4 - 40021 Borgo Tossignano
Centralino: 0542-94611

Medicina
Indirizzo: Via Saffi, 1 - 40059 Medicina
Tel. centralino: 051 - 6978811
Tel. generale: 051 - 6978814

 
 

NEWS - 17 gennaio 2014 - Somministrazione dei farmaci a scuola: le regole nel nuovo protocollo provinciale

La somministrazione di farmaci ascuola è un fenomeno in aumento, probabilmente a causa di un incremento dellepatologie croniche diagnosticate e delle relative possibilità terapeutiche. Nelnostro territorio, a partire dall'anno scolastico in corso sono state 104 leautorizzazioni effettuate dalla Pediatria di Comunità dell'Ausl di Imola, conun tasso del 5,3 per mille su una popolazione scolastica del Circondario Imolesedi 19529 ragazzi, dai Nidi agli Istituti superiori. Vai alla pagina dedicata per maggiori informazioni

 

Alcuni consigli utili...

 

Manuale per la promozione dell'allattamento al seno

L'allattamento al seno costituisce l'alimentazione naturale ed ideale per il neonato e apporta allo sviluppo del bambino basi biologiche ed affettive  ineguagliabili: la società ha dunque il dovere di promuovere l'allattamento al seno e di proteggere le donne gravide e quelle che allattano contro ogni tipo di influenza esterna che potrebbe comprometterlo."
(Dichiarazione congiunta O.M.S. - U.N.I.C.E.F. di Ginevra, ottobre 1979)

Vai alla pagina dedicata

Come comportarsi in caso di... Quando il bambino è malato

Quando il bambino è malato è utile essere a conoscenza di alcuni consigli pratici come sapere quali medicine usare, quando consultare il proprio pediatra e quando risulta essere necessaria una visita urgente.
Consultate la pagina dedicata per vedere come comportarsi in caso di febbre, vomito, diarrea, infezione delle vie respiratorie e otalgia.

 

Vaccinazione contro morbillo, parotite, rosolia, Hpv: nuovi opuscoli e locandine (edizione 2013)

"Addio pallini rossi", "Più protetta con il vaccino", "Rosolia, perchè rischiare?". Aggiornati graficamente e nei contenuti i prodotti informativi (opuscoli e locandine) realizzati per promuovere la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia e contro l'Hpv. Gli opuscoli sono in italiano e in lingua straniera.
Vai alla pagina dedicata

"Più protetta con il vaccino" Campagna di vaccinazione contro il papilloma virus (Hpv)
Oltre alla locandina e al pieghevole a tre ante da allegare alla lettera di invito alla vaccinazione inviata a domicilio delle adolescenti nel dodicesimo anno di vita, realizzato anche un opuscolo in lingua straniera. In particolare, tre versioni dell'opuscolo, ciascuna con italiano e altre tre lingue (francese, arabo, spagnolo, albanese, rumeno, russo, inglese, cinese, portoghese). Il nuovo opuscolo con più lingue e il pieghevole a tre ante contengono  tutti gli aggiornamenti sulla vaccinazione che si sono prodotti dal 2008 ad oggi. 

"Rosolia, perché rischiare?" Campagna di vaccinazione contro rosolia per donne in età fertile
La prima edizione dell'opuscolo e della locandina risale al 2007. Che cos'è la rosolia e cosa può provocare; come si può prevenire la rosolia in gravidanza; come accedere alla vaccinazione e quando questa è efficace; sono le domande principali a cui nell'opuscolo dà risposta, oltreché in italiano, in nove lingue straniere: albanese, arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, rumeno russo spagnolo.

"Addio pallini rossi" Campagna di vaccinazione contro morbillo, parotite, rosolia rivolta ai bimbi
Realizzato per la prima volta nel 2004 con le illustrazioni dell'artista Ro Marcenaro. Insieme al pieghevole, realizzata anche una locandina in italiano. Il testo dell'opuscolo è disponibile in nove lingue (albanese, arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, rumeno russo spagnolo) quattro per ogni opuscolo (italiano e tre lingue straniere); è stato realizzato anche un pieghevole a tre ante solo in italiano.

 
 

Le vaccinazioni nell'infanzia

Le vaccinazioni rappresentano la misura preventiva più efficace per prevenire le malattie. Si ricorda che nella nostra Azienda Sanitaria al momento dell'iscrizione del neonato al S.S.N. viene consegnato un libretto sulle vaccinazioni dell'infanzia, che contiene informazioni dettagliate riguardanti le malattie che si prevengono con le vaccinazioni, il calendario vaccinale, le caratteristiche dei vaccini in uso, le reazioni previste e le controindicazioni.
 
Nell'infanzia si utilizzano vaccini combinati, che sono molto efficaci e ben tollerati.
Le vaccinazioni obbligatorie sono: contro la poliomelite, la difterite, il tetano e l'epatite B.
Le vaccinazioni facoltative, raccomandate per tutti i bambini e offerte gratuitamente sono: contro la pertosse e l'emofilo (primo anno di vita) e contro il morbillo, la parotite e la rosolia (secondo anno di vita).
 
I nuovi vaccini contro il Meningococco e Pneumococco sono consigliati per i bambini che hanno patologie particolari che li espone ad alto rischio infettivo.
È da tenere presente che, nelle prime 24-48 ore dalla somministrazione di vaccini per via intramuscolare, possono comparire reazioni locali, come dolore e tumefazione nella sede di iniezione e reazioni generali, come febbre, irritabilità, pianto insistente, sonnolenza, calo di appetito.
Il Servizio di Pediatria di Comunità è a disposizione per ogni informazione sulle vaccinazioni dell'infanzia.

Lo schema seguente riepiloga le vaccinazioni, distinguendo le dosi del primo anno di vita da quelle successive, secondo il calendario ministeriale attualmente in vigore:

 
 

Vaccinazioni del primo anno

VACCINAZIONI
2 mesi compiuti
4 mesi compiuti
10 mesi compiuti
Vaccino esavalente
antipoliomelitica
antiepatite B
antidifterica
antitetanica
antipertosse
antiemofilo
prima dose
 
 
 
 
 
 
seconda dose
 
 
 
 
 
 
terza dose
 
 
 
 
 
 
 

Vaccinazioni successive

  • 12 mesi compiuti: antimorbillo-parotite-rosolia prima dose
  • 2 anni compiuti: antipoliomeliticaquarta dose
  • 5-6 anni: antimorbillo-parotite-rosolia+antidifterica-tetanica-pertosse richiami
  • 15 anni: antidifterica-tetanica richiamo
 

NUOVO CALENDARIO VACCINALE
 
Le vaccinazioni contro lo Pneumococco e il Meningococco sono state recentemente inserite dal Ministero della Salute nel Piano Nazionale dei Vaccini per l'Infanzia e la Regione Emilia-Romagna, con delibera del 22 dicembre 2005, ha pubblicato il "Nuovo calendario regionale delle vaccinazioni nell'infanzia" inserendo queste due nuove immunizzazioni (lo Pneumococco ai nuovi nati mentre il Meningococco tipo C ai bambini di 12-15 mesi e ai ragazzi di 15 anni).

Nella nostra Azienda Sanitaria l'offerta dei nuovi vaccini, secondo le indicazioni regionali, consiste nell'offerta gratuita dell'antipneumococco ai bambini nati nel 2006 (in associazione al vaccino esavalente) e dell'antimeningococco C sia ai bambini nati nel 2005 (in associazione al vaccino trivalente morbillo-parotite-rosolia) sia ai ragazzi nati nel 1990 (in associazione al vaccino antidiftotetano). Data la possibilità di associare i vaccini nella stessa seduta saranno quindi due le inoculazioni (cioè le "punture") ad ogni appuntamento.

 

Consigli per i genitori

Ecco alcuni utili suggerimenti per quanto riguarda la posizione del neonato durante il sonno, l'alimentazione del piccolo, consigli di puericultura, lo svezzamento...

 

Quando nasce un bambino - La salute e la sicurezza del neonato, una guida utile per le famiglie

Nel sito del Ministero della Salute sono presenti utili consigli su come tenere in braccio il neonato, pulirlo e accudirlo, ma anche consigli pratici su igiene, allattamento, giochi e vaccinazioni. Informazioni e strumenti utili per aiutare e accompagnare i genitori nella crescita dei bambini nel primo anno di vita. Vai alla pagina dedicata

 
 

Campagne informative

Bambini liberi dal fumo

E' in corso la campagna informativa realizzata dalla Pediatria di Comunità in collaborazione con il Centro Antifumo dell'Azienda Sanitaria di Imola che ha come scopo quello di aumentare la conoscenza dei genitori sui danni alla salute che l'esposizione al fumo passivo provoca in particolare nei bambini. L'obiettivo è quello di raccomandare ai genitori di non fumare in casa, in auto, in ambienti chiusi in presenza dei bambini . Vai alla pagina della campagna informativa

 

Prevenzione della morte improvvisa del lattante

Non è stata ancora definita una causa certa della morte improvvisa del lattante nrl primo anno di vita - SIDS (Sudden Infant Death Sindrome) - ma sono invece conosciuti alcuni comportamenti di prevenzione che hanno dimostrato la loro efficacia: far dormire i bambini a pancia in su, sopra materassi rigidi e senza cuscino, seguire la pratica dell´allattamento al seno e mantenerla il più a lungo possibile, far dormire i bambini in ambienti non troppo riscaldati (intorno ai 18/20 gradi), non fumare durante la gravidanza. Vai alla pagina della campagna informativa

 

Link utili