1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
FlexCMP

Contenuto della pagina

23 aprile 2018 - Ponte primo maggio: gli orari degli sportelli al pubblico dell'Ausl e la continuità assistenziale

Lunedì 30 aprile, giornata prefestiva a ponte con la Festa del Lavoro del primo maggio, alcuni servizio dell'Ausl di Imola modificheranno i propri orari di apertura al pubblico.
    
Aperti solo al mattino: Sportello Unico Distrettuale, Direzione Medica di Presidio, direzione di Distretto, Accettazione Ricoveri Imola e Castel San Pietro.    

Chiusi per l'intera giornata: Ufficio Relazioni con il Pubblico e Ufficio Stampa, Consultorio Famigliare, Pediatria di Comunità, Genetica Medica, Medicina Riabilitativa, Medicina dello Sport, Medicina Legale, Staff Formazione, Front Office Dipartimento di Sanità Pubblica, Centro Disturbi Cognitivi, Centro Ausili, Ambulatorio Trasfusionale e Centro Raccolta Sangue, Punto Unico di Accesso, Centro Salute Mentale.

Si ricorda che nelle giornate prefestive, festive (lunedì 30 aprile è da considerarsi come festivo) e in orario notturno è attivo il servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) contattabile al n. 800 040 050 per consulenza telefonica ed eventuale visita domiciliare.

Nelle ore diurne di prefestivi e festivi sono anche attivi i 4 ambulatori di continuità assistenziale territoriale ad accesso diretto di:

- Imola (Via Caterina Sforza 3 - palazzina di fronte al centro prelievi): prefestivi 10-20; festivi 8-20
- Medicina (Casa della Salute Via Saffi,1 c/o Nucleo Cure Primarie) e Castel San Pietro Terme (Casa della Salute Viale Oriani 1): prefestivi 12-20 (dalle ore 8 alle ore 12 è attivo l'ambulatorio di nucleo gestito dai medici di famiglia); festivi 8-20
- Borgo Tossignano (sede distrettuale Via dell'8°Centenario): prefestivi 10-20, festivi 8-20

Per bisogni sanitari di bassa-media gravità, questi ambulatori medici garantiscono una risposta qualificata, gratuita e più rapida di quella offerta dal Pronto Soccorso, servizio deputato alle emergenze sanitarie, che effettua le visite non per ordine di arrivo, ma in base alla gravità della situazione clinica. Si invitano pertanto i cittadini ad un uso appropriato di questo servizio di emergenza.