testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

12 novembre 2010 -L'Ausl di Imola al Ministero della Salute per presentare la Porta Medicalizzata di Castel S. Pietro T

 Il Direttore Maria Lazzarato ha presentato l'esperienza ultradecennale ad un Convegno a cui ha presenziato il Ministro della Salute Ferruccio Fazio

Ancora una volta l'esperienza della "porta medicalizzata" di Castel San Pietro Terme, (oggi Nucleo delle Cure Primarie), assurge a modello di eccellenza nazionale nell'ambito dell'organizzazione della rete dei servizi di assistenza primaria territoriale.
Nel pomeriggio di ieri, presso la sede del Ministero della Salute a Roma, il Direttore dell'Ausl di Imola Maria Lazzarato è stata invitata a descrivere l'esperienza castellana ad un convegno di presentazione dei risultati della ricerca "Integrare la rete dei servizi distrettuali: contenuti, forme e risultati delle best practice in Italia" svolta dal CeRGAS-  Università Bocconi di Milano in collaborazione con CARD.
La "porta medicalizzata" di Castel San Pietro Terme è stata infatti selezionata come una delle 10 "miglior pratiche" di organizzazione territoriale innovativa in Italia, analizzate dalla ricerca, che, come ha chiarito il ricercatore Emanuele Vendramini, "ha permesso di portare all'attenzione nazionale progetti e sperimentazioni ad alto valore aggiunto".
"Siamo molto orgogliosi che venga riconosciuto il valore di questa esperienza che è stata fondamentale per l'Ausl di Imola costituendo un vero e proprio  prototipo regionale, che ha permesso di verificare e promuovere, anticipando la scelta nazionale, l'organizzazione dei medici di famiglia in associazioni e quindi in Nuclei Cure Primarie e l'apertura degli ambulatori di continuità assistenziale - ha spiegato il Direttore Ausl di Imola Maria Lazzarato - Oggi sul nostro territorio sono  presenti 5 sedi in cui i cittadini hanno garantita l'assistenza primaria negli orari di chiusura degli ambulatori dei medici di famiglia ed altre esperienze innovative di continuità assistenziale sono in fase di avvio, grazie alla forte cultura di associazionismo ed integrazione che caratterizza i medici del territorio e tutti i professionisti aziendali. Il Nucleo Cure Primarie di Castel San Pietro, in particolare, proprio grazie all'esperienza ultradecennale, sarà ancora una volta il primo sperimentatore del modello organizzativo della Casa della Salute".       

BOX
La Porta Medicalizzata di Castel San Pietro T., istituita nel 1998, è oggi divenuta uno strutturato Nucleo Cure Primarie che integra l'attività di 22 medici di famiglia del territorio Dozza-Castel San Pietro Terme e che garantisce la copertura assistenziale continua: dalle 8 alle 12 e dalle 17 alle 20 presso le medicine di gruppo; dalle 12 alle 17 presso l'ambulatorio di continuità assistenziale situato presso l'Ospedale, che è aperto 24 ore su 24 anche nei week end grazie alla collaborazione dei medici di guardia medica. I medici di famiglia, coadiuvati dagli infermieri dell'Ambulatorio infermieristico Ausl, accolgono emergenze lievi (codici bianchi e verdi) prevenendo l'utilizzo improprio del Pronto Soccorso.

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO