1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina
un momento della manifestazione

GLUCASIA RUNBYNIGHT 2022: con la Lotteria raccolti mille euro per la realizzazione del Progetto “Camera Delle Mamme“

Un grande successo: tutti insieme uniti per una buona causa.
Glucasia RunByNight è stato tutto questo, e le attese non sono state tradite. Tanti i partecipanti alla manifestazione sin dalle 18.30 presso lo stadio Romeo Galli. E alle 21.30 ha preso il via la corsa e camminata notturna su un circuito di 5 km per sensibilizzare su un tema rilevante per la nostra salute quale la malattia diabetica.

Alla camminata ha partecipato anche la dottoressa Laura Serra, direttrice del reparto di Pediatria e Nido dell’Ausl di Imola, che non ha perso l’occasione per indossare magliettina e scarpette da ginnastica e unirsi a questo importante evento.
“Un grande grazie a Glucasia – ha raccontato a fine gara la dottoressa Laura Serra - per l’organizzazione di questa bellissima manifestazione e grazie a tutti i partecipanti così numerosi e calorosi che hanno consentito con la loro solidarietà di mettere un altro mattoncino fondamentale per la realizzazione del progetto Camera delle Mamme, oltre che passare una piacevole serata sportiva all’insegna della sensibilizzazione di un argomento molto importante per la nostra salute, soprattutto dei ragazzi, quale il diabete”.
Soddisfazione espressa anche da Silvia Penazzi, presidente di Glucasia e organizzatrice dell’evento, che al traguardo ha voluto ringraziare tutti i partecipanti: “Grazie a tutti per l'entusiasmo che ci avete dimostrato. La partecipazione di tante persone ha reso questo evento memorabile e unico e ci ha permesso di raccogliere 1000 euro che doniamo all’Azienda Usl di Imola. E’ bello essere ritornati dopo un periodo difficile per la pandemia, aspettiamo tutti per il prossimo anno e per i prossimi eventi”.

Il progetto della “Camera delle Mamme” spiegato dalla dottoressa Serra.
“L’affaticamento sia fisico che mentale legato al travaglio e al parto, la nascita che costituisce un momento sicuramente straordinario e travolgente, ma emotivamente stressante, oltre alle modifiche ormonali post partum determinano nella maggior parte delle madri uno stato malinconico che raggiunge il picco 3-4 giorni dopo il parto, amplificato nel caso di necessità di ricovero del neonato: ecco perché l’idea della camera delle mamme, un luogo per promuovere e sostenere la relazione madre–bambino. Nel nostro reparto abbiamo già questo ambiente ma vogliamo renderlo più caldo, accogliente, rassicurante, che dia la sensazione di essere a casa e non in ospedale, che generi emozioni positive per aiutare la mamma a vivere con più serenità un momento così critico”.

Il generoso contributo di molti donatori ha permesso l’acquisto dei materiali per poter iniziare la ristrutturazione a fine agosto, ma ancora mancano fondi per acquistare gli arredi.

Per contribuire alla realizzazione del progetto si può effettuare una donazione agli Sportelli Cup Cassa aziendali (pagamento in modalità elettronica) o tramite bonifico o versamento al tesoriere aziendale Intesa San Paolo SpA IBAN  IT 12Z0306921011100000046073 specificando in causale Pro Progetto camera delle mamme Pediatria e Nido.

 
 
un momento della manifestazione

Ultimo aggiornamento pagina:
28 Luglio 2022
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO