testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

UOC Igiene e sanità Pubblica

Nell'ambito del Dipartimento di Sanità Pubblica, la UO Igiene e Sanità Pubblica opera quale centro di responsabilità dotato di autonomia tecnico-funzionale e organizzativa, per lo svolgimento unitario delle funzioni di: prevenzione di rischi e pericoli per la salute; assistenza sanitaria collettiva; vigilanza e controllo; attività consultiva di supporto alle competenze amministrative degli organi di governo locale. Assicura attraverso strutture semplici e articolazioni funzionali: la profilassi delle malattie infettive, nei riguardi degli adulti e delle collettività; la funzione epidemiologica sui determinanti di salute nella popolazione; la tutela della sicurezza e della salute negli ambienti di vita - anche con riferimento agli effetti sanitari degli inquinanti ambientali - e inoltre nelle strutture assistenziali, scolastiche e ricreative; la tutela igienico-sanitaria degli alimenti e delle acque potabili; la sorveglianza e la prevenzione nutrizionale; le funzioni di medicina legale individuale e di polizia mortuaria; le funzioni di medicina dello sport.
Garantisce l'affiancamento/sostegno/guida degli studenti durante il tirocinio curricolare previsto dal piano didattico del Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione in Ambiente e nei Luoghi di Lavoro.
Assicura la pianificazione ed il controllo delle attività.

L'U.O.C. è strutturata in tre unità semplici (S.S.U.), dotate di autonomia tecnico-funzionale ed operativa per lo svolgimento specialistico delle funzioni e compiti propri della disciplina.

 

e nelle Articolazioni Funzionali:

 

 

Carta del Servizio Igiene e Sanità pubblica

 
 

Approfondimenti

Ispettorato micologico

Il periodo autunnale richiama gli appassionati raccoglitori nei boschi ricchi di tante specie e varietà, purtroppo non tutte commestibili. Alcune varietà tossiche o velenose assomigliano a quelle commestibili e possono confondere il raccoglitore poco esperto, trasformando una buona pietanza in un rischio per la salute. Per prevenire tali rischi, l'Ispettorato Micologico dell'Ausl di Imola è a disposizione dei cittadini vai alla pagina dedicata

 

Censimento torri di raffreddamento ad umido e condensatori evaporativi attivita' produttive: scatta l'obbligo per proprietari e gestori di comunicazione al Comune di appartenenza e all'Ausl di Imola

In riferimento alle nuove Linee guida regionali per la sorveglianza e il controllo della Legionellosi è iniziata la mappatura degli impianti con torri di raffreddamento ad umido e/ o condensatori evaporativi. Vai alla pagina dedicata

 

Modalità di rinnovo patenti

Il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, G.U. n.289 del 10/12/2013,  entrata in vigore dal 10 febbraio 2014 prevede il rinnovodella patente di guida con modalità esclusivamente telematica.

Il nuovo documento (formato badge plastificato) sarà recapitato direttamente presso il domicilio del cittadino tramite posta assicurata.

Per le procedure di rilascio di patente, riclassificazione, conversione o duplicazione per deterioramento o declassamento, l'utente otterrà il certificato medico cartaceo con marca da bollo con cui si dovrà recare alla Motorizzazione della propria provincia per il rilascio della nuova patente.

Rinnovi presso gli ambulatori dell'UO di Igiene Pubblica dell'Ausl di Imola
Gli utenti che vorranno rivolgersi al servizio per il rinnovo della patente dovranno:

 
  • prenotare la visita presso gli sportelli CUP o al CUP telefonico
  • presentarsi con una fotografia recente, a colori, formato tessera,
  • la ricevuta del versamento di 16 euro effettuato con bollettino postale sul c/c n. 4028intestato a "Dipartimento Trasporti Terrestri - imposta di bollo" (in sostituzione della marca da bollo prima richiesta), disponibili presso le Poste o gli sportelli Cup
  • ricevuta del versamento di 10.20 euro effettuato con bollettino postale sul c/c n. 9001 intestato a "Dipartimento Trasporti Terrestri Roma", disponibili presso le Poste o gli sportelli Cup
  • la ricevuta del pagamento della tariffa per la visita pari a 41 euro.
 

Ultimo aggiornamento pagina:
29 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO