1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

16 Marzo 2007 - Le donazioni che aiutano il territorio: l'Ausl di Imola fa il bilancio del 2006

165mila euro in danaro da privati cittadini e 640 mila euro in attrezzature da enti ed imprese del territorio.

Le donazioni di privati cittadini, enti ed aziende del circondario sono di fondamentale importanza per permettere alla nostra Azienda sanitaria di svolgere progetti di prevenzione e ricerca, in particolar modo in campo oncologico, ma anche di acquisire attrezzature e beni necessari per avere servizi all'avanguardia destinati a tutta la comunità.
La generosità dei cittadini del nostro territorio non ha mancato di esprimersi anche nel 2006, anno che ha visto la raccolta di donazioni in danaro da privati per 165mila euro circa, versati direttamente agli sportelli CUP-Cassa o allo Sportello donazioni di Viale Amendola 2 o tramite conto corrente bancario.
A seconda della volontà del donatore, che sceglie al momento della donazione a quale progetto o a quale servizio aziendale donare, i versamenti all'Ausl sono utilizzati per finanziare progetti specifici e predeterminati, che in alcuni casi proseguono da molti anni proprio grazie al sostanziale contributo dei cittadini. Tra i più rilevanti, menzioniamo quelli oncologici, grazie ai quali è stato nel tempo possibile sviluppare nel nostro territorio uno tra i migliori servizi di assistenza domiciliare oncologica della Regione, l'Hospice e ricerche epidemiologiche sulle neoplasie, necessarie per l'individuazione dei problemi e la ricerca di nuove soluzioni. Nel 2006, infatti, la generosità della comunità locale ha finanziato l'attività fondamentale di 2 medici oncologi e palliativisti dell'assistenza domiciliare ed ospedaliera ai malati oncologici e 2 biologi rispettivamente attivi su progetti epidemiologici, di raccolta ed elaborazione di dati sui tumori e su un progetto diagnostico e terapeutico sui biomarcatori tumorali, per un totale di circa 180mila euro (di cui 40mila dalle donazioni del 2005 e circa 140mila da quelle del 2006). Altri 22mila euro circa sono invece stati indirizzati ad altri servizi o reparti ospedalieri ed utilizzati per l'acquisto di piccole attrezzature biomedicali o per progetti specifici. Molti sono poi stati i cittadini, le associazioni di volontariato e le ditte del territorio che hanno scelto di donare all'Ausl attrezzature sanitarie, elettrodomestici, presidi, arredi e dipinti per il miglioramento del comfort delle strutture sanitarie, ecc...
Nel 2006 sono inoltre state inaugurate alcune grandi donazioni: il Sistema Mammotome, che la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola ha donato alla Radiologia (270mila euro), e le attrezzature per l'allestimento completo della 7° sala operatoria (276mila euro) donate da Cooperativa Sacmi Imola.
A tutti coloro che, con tanta generosità, hanno deciso di offrire un contributo a tutta la comunità, l'Ausl di Imola vuole porgere il suo ringraziamento, che si accompagna all'impegno che questo danaro sarà sempre utilizzato assecondando la volontà dei donatori e che periodicamente verrà reso pubblico quanto acquisito dall'Azienda e a quale scopo.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO