1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

13 Giugno 2007 - Giornata mondiale del donatore, Avis Imola e Ausl al Centro Cittadino di Imola per sensibilizzare la popolazione

Informare e sensibilizzare sull'importanza del dono del sangue: è questo l'obiettivo dell'iniziativa promossa da AVIS Imola e Ausl che vedrà volontari ed operatori ad un banchetto informativo sotto il Centro Cittadino di Imola, nella mattinata di giovedì 14 giugno, Giornata Mondiale del donatore e ricorrenza della nascita di Karl Landsteiner, vincitore del Nobel per la scoperta gruppi sanguigni.

Lo stand sarà aperto dalle ore 8,30 alle ore 12,30, per fornire informazioni ai cittadini che desiderano avvicinarsi al tema della donazione del sangue.

Nel nostro territorio, nel 2006, sono stati 6450 i donatori attivi di sangue e plasma su una popolazione totale di circa 120.000 abitanti. Una percentuale di circa il 5,4%, contro una media nazionale di circa il 2,2 % e di circa il 3,5% in Emilia Romagna.
Sono state raccolte 12.985 le unità di sangue: 12.402 di sangue intero e 583 di plasma, che rapportate alla popolazione residente sono pari al 10,8% (media nazionale circa 3,5% e media regionale circa il 6,5%). I dati riferiti al 2006 sulla raccolta, confermano il Centro Raccolta Sangue dell'Azienda Usl di Imola al vertice nazionale per efficienza. Il numero di donazioni rispetto al 2005 risulta pressoché invariato. Il Centro Raccolta dell'Ausl di Imola raccoglie circa il 21% del sangue della Provincia di Bologna ed oltre il 200% del proprio fabbisogno, contribuendo tangibilmente all'autosufficienza Provinciale e Regionale.

"Gli ottimi risultati della raccolta del sangue nel nostro territorio - spiega Remo Martelli, presidente AVIS Imola - derivano anche dalla costante sensibilizzazione della popolazione in stretta collaborazione con le associazioni AVIS locali e con le istituzioni, una sinergia che permette il coinvolgimento di tutti i cittadini del territorio (attraverso attività informativa e promozionale nelle scuole, nei luoghi di lavoro e nelle famiglie) sull'importanza della solidarietà e della donazione già da molto tempo radicati nel tessuto sociale. Il sangue non si fabbrica artificialmente, ma si può solo donare, e anche se il nostro territorio e la nostra Regione sono autosufficienti, l'Italia ha bisogno di più sangue, soprattutto nel periodo estivo, quando le necessità aumentano. Molte cure non sarebbero possibili senza la disponibilità di sangue e di plasma: basti pensare ai servizi di emergenza, alla chirurgia ed ai trapianti, alla cura delle malattie oncologiche e all'assistenza domiciliare. L'invito per tutti coloro che non donano perché hanno qualche dubbio, magari perché non si ritengono perfettamente in forma o perché hanno dei timori è di venire all'AVIS per chiedere informazioni o al Centro Raccolta Sangue dell'Ausl se desiderano verificare la possibilità di diventare donatore. Una buona occasione per informarsi è lo stand che abbiamo predisposto per giovedì 14 giugno in centro, dove potranno incontrare sia operatori del Centro Raccolta che volontari AVIS".

"Donare sangue. Semplicemente importante" è lo slogan della nuova campagna di comunicazione promossa da Regione Emilia Romagna, Avis e Fidas/Advs regionali che sarà lanciata proprio in occasione della giornata mondiale del donatore del prossimo 14 giugno. (in allegato uno dei manifesti predisposti)

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO