testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

U.O. Nefrologia e Dialisi - Abbiate cura di voi


immagine di una persona che ha prurito

Il prurito

Il prurito è un sintomo frequente nei pazienti con insufficienza renale cronica.

La causa specifica del prurito uremico non è stata ancora chiarita, in molti casi, è provocato da un lento accumulo di sostanze tossiche nell'organismo.

Due condizioni che causano il prurito sono l'aumento del fosforo (iperfosforemia) e l'ipocalcemia, che favorisce l'accumulo del calcio nella pelle.

Il prurito è spesso accentuato dallo stress, dall'ansia e dall'inattività, elementi in genere presenti nei pazienti in dialisi, che si riducono quando interviene una qualsiasi forma di distrazione o attività, questo può spiegare la maggiore frequenza del sintomo durante la dialisi e nel corso della notte.
Il prurito può essere localizzato ad alcune regioni del corpo, in genere al tronco, ma di solito è diffuso a tutta la superficie cutanea.
 
La cute secca del paziente in dialisi, può favorire l'insorgenza del prurito.
 
Cosa fare per ridurre il problema del prurito?

 
 
  • Applicare pomate emollienti e lozioni oleose che riducono la secchezza cutanea
  • Utilizzare creme idratanti e rinfrescanti, possono alleviare il prurito, migliorando lo stato di idratazione della pelle
  • Attenzione ai cibi ricchi di fosforo
  • Assumere correttamente i farmaci che servono a metabolizzare il fosforo
 

 

I piedi

Molte delle persone che fanno la dialisi hanno il diabete e/o problemi di circolazione del sangue, questi disturbi, spesso, fanno si che a livello degli arti inferiori ed in particolare dei piedi si formino con più facilità delle piccole lesioni che guariscono molto lentamente. Alcune di queste lesioni si possono evitare con semplici azioni quotidiane.

 
  • Lavare i piedi ogni giorno con acqua e sapone
  • Asciugare i piedi con cura prima di indossare calze e scarpe
  • Usare una comune crema idratante per mantenere morbida la pelle
  • Fare rimuovere i calli dalla podologa
  • Non tagliare le unghie troppo corte (si possono incarnire e poi infettare)
  • Usare scarpe comode
  • Se possibile eseguire almeno una volta alla settima un pediluvio con prodotti emollienti
 

 
farmaci

I farmaci

Prendere le medicine come prescritto dal medico è un modo molto importante per star bene e controllare la malattia.

Esistono diversi tipi di medicine che possono aiutarti a sentirti meglio, alcune di queste svolgono parte del lavoro che i tuoi reni non riescono più a fare, mentre altre proteggono il lavoro che stanno ancora facendo i reni.

È IMPORTANTE PRENDERE LE MEDICINE REGOLARMENTE AGLI ORARI STABILITI

Facciamo in modo che diventi una abitudine come quella di lavarsi i denti

Alcuni importanti consigli da seguire:

 
 
  • non prendere mai medicine nuove senza avere prima parlato con il nefrologo
  • non prendere medicine non prescritte dal medico
  • chiedere al nefrologo o all'infermiere della nefrologia e dialisi quando e come assumere le medicine
  • qualche volta le medicine possono causare effetti collaterali, AVVERTI il medico che ti potrà aiutare
  • porta sempre con te una lista aggiornata della medicine quando vieni al centro dialisi o vai in vacanza
 

 
vacanze

Tempo libero e vacanze

Le persone che fanno la dialisi e spesso anche i loro familiari devono riorganizzare la propria vita.
Questo significa introdurre la dialisi nelle attività abituali senza per questo rinunciare ai propri interessi personali.

La dialisi non impedisce lo svolgimento di attività sportive e anche i più comuni passatempi possono essere praticati senza difficoltà, inoltre non è un ostacolo per la programmazione delle proprie vacanze.

Infatti in Italia e in Europa ci sono numerosi centri dialisi per vacanza organizzati per accogliere persone di passaggio, inoltre ci sono posti dialisi anche su alcune navi da crociera il personale del centro dialisi vi può fornire informazioni ed indicazioni al riguardo.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO