1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

30 Ottobre 2007 - Cambio ai vertici della Direzione del Distretto imolese: il Dr. Alberto Minardi presto nuovo direttore del Distretto di Ravenna

Dal 5 novembre prossimo, il Dr. Alberto Minardi, da oltre 7 anni direttore del Distretto di Imola, lascerà la nostra azienda sanitaria per ricoprire il medesimo incarico presso il più grande ed importante dei tre distretti presenti all'Ausl di Ravenna.

Imolese, classe '54, il Dr. Minardi era stato nominato alla direzione dell'articolazione aziendale territoriale nel giugno del 2000, dall'allora direttore Augusto Zappi.
Laureato in medicina e chirurgia a Bologna nel 1985, nel 1988 si è specializzato in Igiene e Medicina preventiva all'Università di Torino e quindi è risultato vincitore del concorso per il Dottorato di Ricerca in Medicina Sperimentale-Aterosclerosi presso l'Università di Siena, titolo conseguito nel 1993.
E' entrato all'Ausl di Imola nel 1992, come assistente medico di organizzazione dei servizi sanitari di base, occupandosi della gestione delle convenzioni con i medici di medicina generale, con particolare riguardo all'Assistenza Domiciliare Programmata e Integrata ed alle Prestazioni di Particolare Impegno Professionale, al coordinamento del personale infermieristico della domiciliare, al coordinamento del Servizio di Guardia Medica Esterna, alla gestione e al controllo della erogazione dei presidi protesici, delle cure termali e della spesa farmaceutica esterna. Di tali settori di attività ha avuto diretta responsabilità, a partire dal 7 Ottobre 1994. Nel 1995 ha superato la selezione per il Master della Regione Emilia-Romagna "Amministrazione e Gestione dei Servizi Sanitari" che ha frequentato conseguendo il diploma nel 1996.

Professionista di grande creatività, oltre che di solide competenze gestionali e teoriche, nell'ambito della medicina territoriale e della organizzazione del Distretto è stato il principale ideatore e organizzatore dell'esperienza originale di gestione della sanità del territorio sviluppata localmente, in particolare relativa alla promozione dell'associazionismo medico, alla integrazione dei Medici di Medicina Generale nel Distretto e al budget, e divenuta poi modello a livello nazionale. Più recentemente si è attivamente impegnato nel processo, tutt'ora in corso, volto alla ridefinizione del ruolo del Distretto, alla realizzazione del Dipartimento Cure Primarie, alla concretizzazione dei Nuclei delle Cure Primarie, secondo quanto previsto nella Delibera Regionale n.300/2000 e successivamente della Legge 29 del 2004 e dell'Accordo Regionale con la Medicina Generale 10 Maggio 2006.

Tra i suoi numerosi incarichi ai tavoli istituzionali del territorio, ricordiamo il coordinamento (insieme al responsabile del Dipartimento di Sanità Pubblica) dei Piani per la Salute.

"Al Dr Alberto Minardi mi lega, oltre che una forte stima professionale, un'oramai decennale amicizia - ha dichiarato il Direttore Generale Mario Tubertini - Non posso quindi che dispiacermi del fatto di non averlo più tra i miei stretti e fidati collaboratori, ma so bene, per avere io stesso vissuto questa esperienza, che ad un certo punto della carriera un professionista sente la necessità di misurarsi con nuove sfide, e che anzi questa necessità è proprio caratteristica di chi, come Alberto, non si ferma mai nella sua crescita di uomo e di manager. Ravenna è una realtà molto diversa, più grande e più complessa di Imola. Essere Direttore di uno dei più grandi Distretti di Italia, specialmente in un momento in cui la nostra Regione ha varato una legge di riforma che affida il ruolo centrale di governo della sanità territoriale proprio alla direzione di distretto, sarà certamente una sfida e uno stimolo per Alberto Minardi, a cui peraltro saprà corrispondere ottimamente sotto il profilo professionale e anche sotto quello umano, che in lui costituiscono elementi inscindibili. Per questo, quando il mio collega Tiziano Carradori mi ha comunicato che la sua scelta, tra la rosa dei vincitori della selezione, non ho potuto che complimentarmi con lui".

Il Dr. Minardi, da parte sua ha voluto sottolineare che questa scelta, certamente sofferta per il legame molto forte che lo ha sempre unito al suo territorio e all'Azienda Usl di Imola, è motivata proprio dall'opportunità che gli è stata offerta di misurarsi con questa importante e complessa realtà territoriale, all'interno di una azienda con più distretti, in cui rimettere in gioco l'esperienza maturata in questi anni ad Imola. "Il nostro territorio - ha spiegato Minardi - si distingue nel panorama nazionale per aver avviato da oltre un decennio esperienze che oggi sono considerate il futuro dell'integrazione dei medici di famiglia con l'Azienda Sanitaria in generale e con l'Ospedale in particolare. Per quanto fatto in questi anni io devo davvero ringraziare i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, i medici di continuità assistenziale, gli specialisti convenzionati e tutti i miei collaboratori, tra cui non voglio dimenticare in particolare gli infermieri dell'Assistenza Domiciliare, che sono stati i veri protagonisti di queste esperienze, a volte difficili da realizzare, ma che certo forniscono oggi ai nostri cittadini una qualità di assistenza di base eccellente. Grazie a tutti questi professionisti oggi mi viene data l'opportunità di misurarmi con una realtà più complessa e che ha, essa stessa, l'esigenza di affrontare, con un cambio di passo, le nuove sfide. Vorrei anche ringraziare il Direttore dell'Azienda, Mario Tubertini e tutta la direzione aziendale di cui da diversi anni faccio parte, e con cui ho sempre avuto e ho tutt'ora una piena condivisione di ideali e obiettivi, per aver compreso le ragioni di questa mia scelta, che non vi nego difficile sul piano personale".


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO