1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

24 Novembre 2007 - Prevenzione della violenza alle donne. Educare i giovani al rispetto della differenza di genere

Dal Consultorio Familiare dell'Ausl di Imola parte un progetto sperimentale per lo sviluppo di una cultura della non violenza

Un progetto sperimentale del Consultorio familiare Ausl per la promozione della cultura di genere e della non violenza, è partito proprio in questi giorni presso la Scuola Secondaria di primo grado "Innocenzo da Imola".
"All'interno delle iniziative educative promosse dallo Spazio Giovani del Consultorio Familiare - spiega la Dr.ssa Maria Grazia Saccotelli, responsabile del Consultorio Ausl di Imola - abbiamo proposto all'Istituto un progetto educativo volto alla prevenzione del fenomeno del maltrattamento delle donne, che si rivolge agli studenti, in termini di educazione alla non violenza e alla promozione della cultura di genere. La nostra proposta, a cui peraltro ha aderito la Commissione Pari Opportunità del Comune di Imola - è stata accolta favorevolmente dalle insegnanti dell'"Innocenzo da Imola" ed il progetto è partito proprio questa settimana, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza alle donne".
Il progetto, che coinvolgerà in questa fase sperimentale circa 50 ragazzi di due classi seconde, prevede 2 incontri di due ore con uno psicologo del Consultorio Familiare-Spazio Giovani, durante i quali la riflessione dei ragazzi sarà stimolata attraverso questionari, giochi di ruolo, rappresentazioni sceniche, racconti e creazioni di storie e lavori di gruppo, in grado di coinvolgere i giovani in prima persona.
"Quello che ci proponiamo di fare, in un momento in cui la dimensione globale del fenomeno del maltrattamento alle donne ed ai minori è sempre più allarmante - conclude Saccotelli - è di attuare interventi che promuovano una cultura di uguaglianza, rispetto e valorizzazione delle reciproche differenze. Il fenomeno del maltrattamento è un problema sanitario, legale, economico, dello sviluppo e dei diritti dell'uomo, ma è soprattutto un problema culturale e sociale che attiene alle relazioni nella nostra società e al loro codificarsi attraverso stereotipi, rappresentazioni e convenzioni sociali. Per contrastare il problema occorre una strategia preventiva che apra la strada ad un cambiamento culturale introducendo una programmazione di interventi continuativi, che abbiano come fine il rispetto della differenza di genere".

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO