1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

30 ottobre 2009 - INFLUENZA AH1N1: chiamati alla vaccinazione bambini e ragazzi dai 6 mesi ai 17 anni a rischio per patologie croniche

 Attualmente sono in corso le vaccinazioni del personale sanitario e socio assistenziale, e sono partite in queste giorni le prime lettere per chiamare alla vaccinazione bimbi e ragazzi dai 6 mesi ai 17 anni di età con patologie croniche o disturbi del sistema immunitario (con priorità ai più piccoli) e bimbi di età compresa tra i 6 e i 24 mesi nati gravemente pre-termine. I bambini che rientrano nelle categorie a rischio (in base alle direttive ministeriali e secondo le liste inviate alla Usl dai pediatri e medici di base), riceveranno tramite posta un invito a presentarsi alla Pediatria di Comunità dell'Ausl di Imola (Ospedale Vecchio, Viale Amendola 8) per eseguire contemporaneamente sia la vaccinazione contro l'influenza stagionale che la vaccinazione contro l'influenza pandemica. Trattandosi di una campagna vaccinale urgente, i genitori dei bambini sono pregati di richiedere eventuali spostamenti dell'appuntamento solo in caso di malattia del bambino. Le sedute vaccinali per questa categoria inizieranno il prossimo lunedì 2 novembre.

La vaccinazione verrà inoltre proposta, contestualmente alla disponibilità di dosi di vaccino (che vengono inviate dal Ministero della Salute alle Regioni),  anche a donne al 2° e 3° trimestre di gravidanza e persone con patologie croniche o disturbi del sistema immunitario fino ai 65 anni di età. Tutte le persone per cui la vaccinazione è fortemente raccomandata saranno invitate personalmente alla vaccinazione presso gli uffici vaccinali Ausl o presso il proprio medico curante.
A seguire saranno vaccinati gli operatori di servizi essenziali (forze dell'ordine, operatori di servizi pubblici, personale della scuola e dei trasporti, vigili del fuoco...).

A tutti questi gruppi di persone la vaccinazione contro il virus A H1N1 sarà offerta contestualmente al vaccino contro l'influenza stagionale. I due vaccini, su indicazione del Ministero della Salute, sono somministrabili nella stessa seduta, uno in un braccio, uno nell'altro.
Per informazioni è possibile telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033 033 tutti i giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore 17,30 e il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30. 
Se necessario, gli operatori del numero verde possono mettere in contatto chi chiama con i Dipartimenti di Sanità Pubblica delle Aziende Usl. Informazioni anche sul portale del Servizio sanitario regionale www.saluter.it

Lo stato della epidemia influenzale A H1N1
Nelle ultime due settimane si è assistito ad un incremento notevole della diffusione del virus,  a un livello che, con l'influenza stagionale, si raggiunge solitamente verso la fine dell'anno. I più colpiti sono i bambini e i giovani. Considerando i nuovi casi segnalati dai medici sentinella (124 medici e pediatri di famiglia che monitorano l'infezione tra i loro assistiti) nell'ultima settimana, si stima che il 3,5 per mille della popolazione regionale sia stato colpito dall'influenza A H1N1.
Le "scuole sentinella", 200 in regione di cui 5 nel Nuovo Circondario Imolese, (tra cui un istituto comprensivo), che registrano, in un giorno di ogni settimana, le assenze, confermano l'incremento della diffusione della malattia, in particolare nelle scuole medie, elementari, materne e nidi d'infanzia. Le assenze registrate nell'ultima settimana in queste 200 scuole riguardano l'11,1% della popolazione scolastica (ad Imola e circondario il 12,2%), in crescita di circa 3 punti percentuali rispetto alla settimana precedente. Chiaramente le assenze sono dovute a qualsiasi motivo e quindi l'indicatore ha esclusivamente un valore di trend. 


 


Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO