1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

3 novembre 2009 - Influenza A/H1N1: lo stato dell'arte nel nostro territorio

 

 Anche ad Imola prosegue la campagna di vaccinazione contro l'influenza A/H1N1 in parallelo con la fornitura, da parte del Ministero della salute, del vaccino alle Regioni e secondo le modalità e le priorità stabilite dallo stesso Ministero.
Come nel resto d'Italia anche nella nostra regione l'epidemia si sta allargando: nell'ultima settimana, secondo il sistema di sorveglianza che ne monitora l'andamento, si stima che abbia colpito il 12,5 per mille della popolazione (il 40 per mille tra i minori di 14 anni).
L'influenza A H1N1 si conferma come una normale influenza stagionale da cui si guarisce senza gravi conseguenze tranne casi eccezionali (l'uno per mille), pur continuando a dimostrare una grande capacità di diffusione.
 

La vaccinazione contro l'influenza A/H1N1: i gruppi coinvolti, i tempi, le modalità


La Pediatria di Comunità dell'Ausl di Imola ha avviato ieri pomeriggio la campagna vaccinale, con entrambi i vaccini, dei bimbi e dei ragazzi dai 6 mesi ai 17 anni di età con patologie croniche o disturbi del sistema immunitario chiamati individualmente tramite lettera al proprio domicilio. In tutto si tratta di circa 800 soggetti. Su 34 bambini convocati alla prima seduta, 25 si sono presentati per l'effettuazione del vaccino: un'ottima percentuale di adesione, che si sta riscontrando anche oggi.
 

Presso gli ambulatori Vaccinazioni adulti del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Imola attualmente vengono vaccinati gli operatori sanitari e socio-assistenziali (per cui esiste comunque un'offerta attiva del vaccino all'interno dei luoghi di lavoro) e le donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza. Si invita in particolare questa categoria, che non potrà essere chiamata con lettera individuale, a recarsi ad effettuare le vaccinazioni nelle sedi ed orari elencate nel box 2.
 

A partire dai prossimi giorni, con la consegna di 79.060 dosi di vaccino alla Regione, di cui 1900 ad Imola, inizia la proposta di vaccinazione agli adulti (dai 18 ai 64 anni) con patologie croniche o disturbi del sistema immunitario, per cui sono già in partenza le lettere di invito personali.
Gli interessati, circa 350mila in Regione, sono circa 7mila e 200 nel nostro Circondario e sono stati individuati sulla base degli elenchi di esenzione - ticket, opportunamente aggiornati e completati dai medici di medicina generale.
In questa prima fase si stima se ne potranno vaccinare circa il 40%.
 

Saranno i medici di famiglia a comunicare ai loro assistiti la sede in cui sarà somministrato il vaccino: o presso il loro ambulatorio (se hanno aderito anche alla somministrazione del vaccino oltre che alla promozione della vaccinazione) o presso gli ambulatori vaccinali delle Aziende Usl.
Con le successive forniture di vaccino sarà prioritariamente completata l'offerta della vaccinazione ad adulti con patologie croniche e disturbi del sistema immunitario.


Indicazioni ed informazioni
L'influenza A H1N1 si presenta con gli stessi sintomi dell'influenza stagionale ed è da privilegiare l'assistenza a domicilio. In caso di sintomi occorre rivolgersi telefonicamente al proprio medico o pediatra di famiglia: sarà lui a valutare se è sufficiente una consulenza telefonica, se occorre un accesso all'ambulatorio, una visita domiciliare, se è opportuno un ricovero o una consulenza specialistica. Non occorre recarsi al Pronto soccorso: non è necessario dal punto di vista assistenziale e provoca rischi di diffusione dell'infezione.
Considerando la crescita dell'epidemia, così come previsto dal Piano pandemico regionale, la Regione ha predisposto l'attivazione di misure straordinarie con il potenziamento dei servizi assistenziali.
In particolare presso il PS di Imola fin dal prossimo fine settimana sarà predisposto un ambulatorio dedicato ai soggetti in età pediatrica che si presentano con sintomi influenzali. Sono inoltre stati attivati percorsi facilitati per la diagnostica radiologica e di laboratorio per monitorare i casi seguiti a domicilio dal medico e dal pediatra di famiglia. 
Anche il servizio di informazioni ai cittadini sui programmi di vaccinazione contro l'influenza A H1N1 e contro l'influenza stagionale, sulle modalità di accesso alle vaccinazioni per i diversi gruppi di persone a cui sono fortemente raccomandate, è stato potenziato.
Il numero verde del Servizio sanitario regionale 800 033 033 (chiamata gratuita sia da telefono fisso che da cellulare) dal prossimo week end, sarà garantito 7 giorni su 7, dalle ore 8,30 alle ore 17,30 di ogni giorno.

      Lo stato dell'epidemia influenzale A H1N1
     

Nell'ultima settimana si è assistito ad un incremento notevole della diffusione del virus registrando una diffusione più alta di quella registrata con l'influenza stagionale lo scorso anno nel periodo tra Natale e Capodanno. 
Considerando i nuovi casi segnalati dai medici sentinella (124 medici e pediatri di famiglia che monitorano l'infezione tra i loro assistiti) nell'ultima settimana, si stima che il 12,5 per mille della popolazione sia stato colpito. La settimana precedente la stima era del 3,5 per mille.
I più colpiti sono i bambini e i giovani: nella popolazione inferiore ai 14 anni (564mila in totale), il tasso di incidenza della malattia è stimato attorno al 40 per mille.
Anche le "scuole sentinella" (200 in totale - da nidi d'infanzia a scuole superiori, rappresentative della realtà regionale - che registrano, in un giorno di ogni settimana, le assenze) confermano l'incremento della diffusione della malattia: le assenze registrate nell'ultima settimana in queste 200 scuole riguardano il 13,6% della popolazione scolastica (era l'11,1% la scorsa settimana).


Ad Imola non si è verificato fino ad oggi un numero particolarmente elevato di accessi al Pronto Soccorso. Nelle ultime 4 settimane gli accessi in generale si sono attestati sulla media stagionale, e solo 14 sono stati gli accessi per influenza (4 adulti e 10 bambini)
 

BOX 1 Patologie a rischio per adulti dai 18 ai 64 anni di età 
 

 BOX 2 Ambulatori vaccinali di Igiene e Sanità Pubblica dell'Ausl di Imola
 

- Imola, Ospedale Vecchio dal lunedì al venerdì ore 9 -13, Giovedì ore 14,30-17, sabato ore 9 - 12;
 

- Borgo Tossignano, Via dell'8° Centenario, 4 venerdì ore 9,30-10,30
 

- Castel San Pietro Terme, Ospedale Civile Viale Oriani 1, Palazzina ex Amministrazione, lunedì  ore 9 -11
 

- Medicina, Polo Sanitario Via Saffi 1 giovedì ore 8,30-10,30  
 

 

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO