1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

Punture di insetti

Molti insetti (zanzare, pulci, zecche, pappataci, mosche...) con le loro punture possono provocare fastidio, piccole infezioni, ma anche trasmettere gravi malattie infettive causate da virus, batteri o parassiti.
In particolare molte specie di zanzare, sia diurne che notturne, sono responsabili di gravi malattie, come la Febbre Gialla e la Malaria, o di epidemie in vaste zone del pianeta, come la Dengue, la Febbre Chikungunya e l'Encefalite Giapponese.
 
È importante proteggersi sempre dalle punture degli insetti.
Nei Paesi o nelle zone ove è presente il rischio, occorre dunque prendere tutte le precauzioni per evitare le punture delle zanzare:
È necessario indossare indumenti di colore chiaro che coprano il più possibile (con maniche lunghe e pantaloni lunghi) Evitare i profumi, le creme e i dopobarba che attraggono facilmente gli insetti Proteggersi con repellenti cutanei efficaci, a base di dietil-toluamide (ad esempio OFF lozione o spray) o di Picaridina (ad esempio Autan Protection Plus). Questi prodotti vanno applicati sulla pelle scoperta e sul cuoio capelluto, ripetendo il trattamento ogni 3-4 ore dato che il prodotto evapora rapidamente e viene dilavato dalla sudorazione. L'uso di questi prodotti va fatto seguendo scrupolosamente le indicazioni riportate sulla confezione; in ogni caso va adottata cautela nell'utilizzo nei bambini o su pelli sensibili. I repellenti non vanno applicati sulle mucose (labbra, bocca), sugli occhi, sulla cute abrasa. Possono essere invece spruzzati sui vestiti per aumentare l'effetto protettivo. È opportuno, se possibile, dormire in camere con un efficiente condizionatore d'aria, in quanto le zanzare non frequentano ambienti con aria fresca ed in movimento Assicurarsi che ci siano le zanzariere alle porte e alle finestre. Se non ci sono zanzariere, le porte e le finestre devono essere ben chiuse e si deve usare una zanzariera sopra il letto, rimboccandone i margini sotto il materasso. È consigliabile, inoltre, sempre nelle camere da letto, usare spray antizanzare o diffusori di insetticida (fornelletti a corrente elettrica o a batteria) o serpentine antizanzare al piretro.

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO