1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

Febbre gialla

Che cos'è la febbre gialla?
La febbre gialla è una malattia infettiva causata da un virus, che si manifesta con sintomi acuti: febbre, brividi, mal di testa, dolori muscolari, nausea, vomito. Quindi compare ittero (colore giallo della pelle). Nei casi più gravi si hanno emorragie  mucose ed interne. Può essere molto grave, spesso mortale. È una malattia presente nelle regioni equatoriali dell'Africa e dell'America meridionale dove viene trasmessa attraverso la puntura di zanzare infette, che pungono prevalentemente nelle ore diurne.

Il rischio per i viaggiatori
Il rischio di febbre gialla per i viaggiatori è molto basso (inferiore a 0,1 casi per 100.000 viaggiatori), probabilmente anche grazie alla diffusa vaccinazione preventiva; il rischio è maggiore per le persone che penetrano nelle zone forestali e nella  giungla, dove possono esserci le zanzare infette.

La vaccinazione antifebbre gialla
É una vaccinazione che conferisce protezione contro la febbre gialla.
È raccomandata ai viaggiatori che si recano nei Paesi dell'America meridionale e dell'Africa equatoriale nei quali la malattia è presente in forma endemica.
Alcuni di questi Paesi la richiedono obbligatoriamente a tutti i viaggiatori per il visto di entrata.
La vaccinazione consiste in una singola iniezione sottocutanea nella parte alta del braccio.
Viene rilasciato un certificato internazionale che ha validità legale, a partire dal decimo giorno dopo la vaccinazione, per almeno 10 anni.
Possono comparire lievi disturbi nel sito di iniezione (rossore, gonfiore, dolore). Inoltre, dopo 5-12 giorni dalla vaccinazione, possono comparire febbre, cefalea e dolori muscolari (secondo alcuni studi nel 10% dei casi).
Le controindicazioni a questo vaccino sono: allergia alle proteine di pollo o dell'uovo, gravidanza, età superiore ai 60
anni in presenza di patologie neurologiche e/o multiorgano, stati di immunodepressione sia congenita che acquisita,patologie del timo, miastenia grave (malattia del sistema nervoso che provoca debolezza muscolare generalizzata), età inferiore ai 6 mesi.
Per le donne in gravidanza ed i bambini di età inferiore ai 9 mesi, se il viaggio non è rinviabile, occorre un'attenta valutazione del rapporto rischio-beneficio. A tutti coloro che per motivi di salute non possono essere sottoposti alla vaccinazione viene  rilasciato un certificato di esonero, in sostituzione del certificato internazionale di vaccinazione.
La vaccinazione deve essere eseguita almeno 10 giorni prima della partenza. Può essere somministrata solo presso Centri autorizzati dal Ministero della salute

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO