1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

Malaria

Che cos'è la malaria
La malaria è una diffusa malattia tropicale provocata da parassiti, trasmessi alle persone dalla puntura della zanzara anofele.
Qualora ci sia stata l'infezione, la gravità della malattia è in relazione soprattutto al tipo di parassita e alla tempestività dell'inizio della terapia.

Il rischio per i viaggiatori
Il rischio di contrarre la malaria dipende in primo luogo dall'area geografica in cui ci si reca. Il rischio è massimo nell'Africa centro-occidentale ed in Nuova Guinea. Il rischio di essere punti è maggiore nelle aree extraurbane, nelle ore serali e  notturne, e nella stagione delle piogge.
La prevenzione della malaria si attua su due fronti: protezione dalle punture di insetto e profilassi farmacologica.


 La profilassi antimalarica
La malaria si può prevenire tramite l'assunzione di farmaci da iniziare prima della partenza, da continuare per tutto il viaggio nella zona a rischio e dopo il ritorno, secondo le indicazioni specifiche di ogni farmaco.
Tutti i farmaci antimalarici dovrebbero essere assunti sempre alla stessa ora e rispettando le dosi indicate.
Si raccomanda di non sospendere la profilassi antimalarica una volta iniziata, a meno che non compaiano importanti disturbi attribuibili al farmaco stesso.
Il proprio medico di famiglia o il medico dei Servizi di igiene e sanità pubblica, a cui occorre rivolgersi almeno due settimane prima della partenza, indicheranno i farmaci opportuni, in base alla meta del viaggio e alle condizioni fisiche.
Dal momento che nessun farmaco è esente da controindicazioni, effetti collaterali, e possibili interazioni con altri farmaci, questi aspetti vanno affrontati col medico che prescrive il farmaco antimalarico. È comunque opportuno leggere il foglietto illustrativo allegato al farmaco prima dell'assunzione ed informare il medico in caso di disturbi comparsi in seguito all'assunzione.
 
I farmaci disponibili sono i seguenti:

Clorochina (Clorochina Bayer)
(compresse da 250 mg di clorochina bisolfato,
pari a 150 mg di clorochina base)
Dosaggio per gli adulti: 2 compresse una volta alla settimana,
Dosaggio per i bambini: 5 mg/kg di peso
bambini fi no a 10 kg: ¼ compressa alla settimana
bambini da 10 a 20 kg: ½ compressa alla settimana
bambini da 20 a 30 kg: ¾ compressa alla settimana
bambini da 30 a 40 kg: 1 compressa alla settimana
bambini da 40 a 50 kg: 1 ½ compressa alla settimana
ragazzi di oltre 50 kg: 2 compresse alla settimana
Modalità di assunzione:
il farmaco deve essere assunto sempre lo stesso giorno della settimana, a stomaco pieno e con abbondante acqua. È opportuno rispettare attentamente le dosi indicate.
Periodo di assunzione:
prima della partenza: si inizia una settimana prima durante il soggiorno: si continua per tutte le settimane del soggiorno
dopo il rientro: per 4 settimane dopo aver lasciato l'area malarica.
Effetti avversi:
la clorochina è normalmente ben tollerata. Se durante l'assunzione compaiono vertigini o disturbi importanti alla vista, è consigliata l'interruzione dell'assunzione.

 Clorochina + Proguanile (Paludrine)
(compresse da 100 mg)
La profilassi si basa sull'assunzione dei due farmaci: la Clorochina va assunta nei modi e tempi sopra indicati.
Le indicazioni relative al Proguanile sono le seguenti:
Dosaggio per gli adulti: 2 compresse una volta al giorno
Dosaggio per i bambini: 3mg/kg di peso
bambini fi no a 10 kg: ¼ compressa al giorno
bambini da 10 a 20 kg: ½ compressa al giorno
bambini da 20 a 30 kg: ¾ compressa al giorno
bambini da 30 a 40 kg: 1 compressa al giorno
ragazzi da 40 a 50 kg: 1 e ½ compressa al giorno
ragazzi di oltre 50 kg: 2 compresse al giorno
Modalità di assunzione:
Il farmaco deve essere assunto sempre alla stessa ora, a stomaco pieno e con abbondante acqua.
Periodo di assunzione:
prima della partenza: si inizia il giorno prima del viaggio durante il soggiorno: si continua per tutti i giorni del soggiorno a rischio
dopo il rientro: per 4 settimane dopo aver lasciato l'area malarica.
Effetti avversi: il Proguanile è normalmente ben tollerato; raramente può provocare ulcere della bocca o lievi disturbi gastrici che si riducono continuando il trattamento.

 Meflochina (Lariam)
(compresse da 250 mg di mefl ochina base)
Dosaggio per gli adulti: 1 compressa una volta alla settimana
Dosaggio per i bambini: 5 mg/Kg di peso bambini di peso inferiore a 5 kg e/o di età inferiore a 3 mesi: il farmaco è sconsigliato.
bambini da 5 a 15 kg: ¼ compressa alla settimana
bambini da 15 a 20 kg: 1/3 compressa alla settimana
bambini da 20 a 30 kg: ½ compressa alla settimana
bambini da 30 a 40 kg: ¾ compressa alla settimana
bambini di oltre 40 kg: 1 compressa alla settimana.
Modalità di assunzione:
Il farmaco deve essere assunto sempre lo stesso giorno della settimana, a stomaco pieno e con abbondante acqua.
Periodo di assunzione:
prima della partenza: si inizia due/tre settimane prima del viaggio
durante il soggiorno: si continua per tutte le settimane del soggiorno a rischio
dopo il rientro: per 4 settimane dopo aver lasciato l'area malarica.
Precauzioni: lievi disturbi gastrointestinali si riducono continuando il trattamento. Possono comparire segni di ansia e/o depressione (che possono durare anche mesi), irrequietezza o confusione, incubi, insonnia, vertigini. In questi casi è raccomandata l'interruzione dell'assunzione e la sostituzione con farmaci meglio tollerati.
Effetti avversi: lievi disturbi gastrointestinali si riducono continuando il trattamento. Possono comparire segni di ansia e/o depressione (che possono durare anche mesi), irrequietezza o confusione, incubi, insonnia, vertigini.
In questi casi è raccomandata l'interruzione dell'assunzione e la sostituzione con farmaci meglio tollerati.


 Atovaquone + Proguanile (Malarone)
(compresse da 250 mg + 100 mg)
Dosaggio per gli adulti: 1 compressa al giorno
Dosaggio per i bambini: impiegare Malarone bambini (compresse da 62,5 + 25 mg)
bambini da 11 a 20 kg: 1 compressa al giorno di Malarone bambini
bambini da 21 a 30 kg: 2 compresse al giorno di Malarone bambini
bambini da 31 a 40 kg: 3 compresse al giorno di Malarone bambini
bambini di oltre 40 kg: 1 compressa al giorno di Malarone (250/100 mg)
Modalità di assunzione:
il farmaco deve essere assunto alla stessa ora, con il cibo o con una bevanda a base di latte. Per i bambini piccoli le compresse possono essere frantumate e mescolate col cibo.
Periodo di assunzione:
prima della partenza: si inizia uno/due giorni prima del viaggio durante il soggiorno: si continua per tutti i giorni del soggiorno a rischio (massimo 28 giorni)
dopo il rientro: per sette giorni dopo aver lasciato l'area malarica.
Precauzioni:
il farmaco non è indicato nei bambini di peso inferiore a 11 Kg. Nelle donne gravide l'assunzione del farmaco deve essere valutata in rapporto al rischio/beneficio. Non è indicato nelle donne che allattano.
Effetti avversi:
sono poco frequenti e rappresentati da diarrea, dolore addominale,cefalea.


 Doxiciclina (Bassado, Doxina)
(capsule da 100 mg di doxiciclina)
Dosaggio per gli adulti : 1 capsula al giorno
Dosaggio per i bambini: 1,5 mg/kg di peso
bambini di peso < 25 Kg ed età < 8 anni: controindicato
bambini da 25 a 35 Kg: ½ compressa al giorno
bambini da 36 a 50 Kg: ¾ compressa al giorno
ragazzi di oltre 50 kg: 1 compressa al giorno
Modalità di assunzione:
il farmaco deve essere assunto tutti i giorni alla stessa ora, durante il pasto e con abbondanti liquidi; non deve essere assunto la sera, prima di coricarsi.
Periodo di assunzione:
prima della partenza: si inizia il giorno prima del viaggio
durante il soggiorno: si continua per tutti i giorni del soggiorno a rischio dopo il rientro: per 4 settimane dopo aver
lasciato l'area malarica.
Il farmaco è controindicato nei bambini con età inferiore a 8 anni e/o di peso inferiore a 25 kg ed è sconsigliato fino a 12 anni d'età. È inoltre controindicato in gravidanza (occorre adottare misure contraccettive per l'intera durata del
trattamento e per la settimana successiva all'ultima dose) e durante l'allattamento.
Effetti avversi:
la doxiciclina può provocare seri disturbi alla pelle esposta al sole, pertanto non va utilizzato se si prevede una prolungata
esposizione alla luce solare.
Inoltre, trattandosi di un antibiotico ad ampio spettro, sopratutto se assunto per lunghi periodi può causare disturbi quali ad esempio diarrea e vaginiti. Si consiglia di non superare le 8 settimane di trattamento.

In caso di sintomi, cure tempestive

Ricordiamo che in nessun caso esiste una protezione assoluta e nonostante le precauzioni adottate si può contrarre la malaria.
È possibile che soggetti che pure hanno eseguito correttamente la chemioprofi lassi si ammalino di malaria e che i primi attacchi malarici si presentino durante il viaggio o dopo il rientro, a volte anche dopo un anno e più.
In questi casi, è assolutamente fondamentale la diagnosi precoce: in caso di febbre non riconducibile ad altre cause è dunque necessario recarsi tempestivamente dal medico informandolo del soggiorno in area malarica, anche se avvenuto molti mesi prima.

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO