testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

22 ottobre 2012 - L'equipe di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva di Imola al Congresso Europeo di Amsterdam

Anche quest'anno la Gastroenterologia di Imola è presente in forze ed in modo attivo al Congresso Europeo di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva organizzato dal 20 al 24 ottobre ad Amsterdam.

14 mila gli specialisti iscritti, provenienti non solo dall'Europa comunitaria, ma anche da quella extracomunitaria e dal medio Oriente.
Oltre all'intervento del Prof. Giancarlo Caletti, invitato dal comitato scientifico del Congresso a tenere una relazione sulla terapia del dolore da tumore del pancreas per via endoscopica, l'equipe dell'Ausl di Imola è rappresentata anche dal Dr. Pietro Fusaroli, che presenterà all'esimia platea internazionale l'ultima edizione dell'atlante di ecoendoscopia, realizzato all'interno delle moderne sale endoscopiche di Castel S. Pietro Terme, grazie alla moderna strumentazione donata negli anni scorsi dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

"Grazie all'ecoendoscopia, metodica che unisce i vantaggi dell'ecografia e dell'endoscopia, è possibile iniettare delle sostanze farmacologiche nei gangli nervosi del plesso celiaco che si trovano attorno al pancreas - ha spiegato Caletti nella relazione tenutasi oggi (in foto 1) - In tal modo si ottiene una attenuazione notevole del dolore e si può ridurre la necessità di somministrare morfina".

Al congresso, partecipano anche alcune infermiere del reparto: Mariangela Tattini, Stefania Ferri, Francesca Serotti e Patrizia Castellari (con il Prof Caletti in foto 2), che avranno così l'occasione di confrontarsi con le colleghe europee sulle migliori possibilità organizzative nel campo dell'Endoscopia Digestiva, che sono state realizzate all'Ospedale di Imola nelle nuovissime sale endoscopiche recentemente attivate e che saranno ufficialmente inaugurate il prossimo 16 novembre.

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO