testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

10 dicembre 2012 - Progetto D'Amato: un'esposizione artistica con asta finale di beneficenza a favore di Oncologia e Hospice dell'Ausl di Imola

Un evento artistico-culturale e di solidarietà nei confronti dei pazienti dell'0ncologia ed Hospice dell'Ausl di Imola si terrà il 15 e 16 dicembre 2012 presso la Sala dell'Annunziata di Imola, Via Fratelli Bandiera 17/a.

Il progetto, che prevede un'esposizione pittorica con asta finale dei quadri dell'artista Aldo D'Amato, è stato fortemente voluto da Alessandra D'Amato, figlia di Aldo, e promosso dall'associazione "Insieme per il dolore - IPID onlus" e si avvale della collaborazione del Comune di Imola, dell'Ausl di Imola e del patrocinio di Lions Club Val Santerno.

Il ricavato dell'asta, che avrà luogo a partire dalle 16,45 di domenica 16 dicembre, presso la sede espositiva dell'Annunziata sarà devoluto da Alessandra D'Amato e da IPID Onlus all'Oncologia ed Hospice dell'Ausl di Imola per l'acquisto di 2 apparecchiature per la visualizzazione delle vene, fondamentali per ridurre il disagio ed il dolore dei pazienti ricoverati presso questi reparti, che necessitano costantemente di terapie endovena per la cura della loro malattia. 
 
"Questo progetto nasce come risposta personale ad un periodo molto difficile della mia vita - spiega Alessandra D'Amato - in poco tempo ho infatti assistito alla "partenza",  come preferisco chiamare quella che altri definirebbero morte, di persone che amavo moltissimo e che fino a quel momento avevano accompagnato tutta la mia vita. Ho ritenuto di dover fare qualcosa per altre persone, qualcosa di concreto che fosse anche un ringraziamento per tutti gli operatori sanitari che si sono presi cura di mia mamma, del mio amico Franco e di altri, e che lo hanno fatto con una tale professionalità e umanità che non ha commosso solo me, ma ha soprattutto aiutato loro ad accettare con serenità la loro malattia. Per questo, ho creduto giusto donare i quadri di mio padre, certa che lui avrebbe approvato questo circolo virtuoso tra arte e solidarietà. Di qui un percorso che, nel suo snodarsi, ha catalizzato intorno a sé Associazioni, Istituzioni e persone: dal Comune di Imola ai Lions Val Santerno, dall'Ausl di Imola a IPID, che ha fatto suo questo progetto e senza la quale non avremmo potuto organizzare l'asta finale che permetterà, ci auguriamo, di reperire i fondi necessari all'acquisto di due moderne apparecchiature per visualizzare le vene da donare al reparto di  Oncologia di Imola e all'Hospice di Castel San Pietro ed eventualmente di garantire un'ulteriore donazione alla Pediatria oncologica dell'Istituto Rizzoli di Bologna". 

Oltre 60 le opere che dalle 10,00 di sabato 15 saranno esposte alla Sala dell'Annunziata per essere poi "battute" all'asta domenica pomeriggio, da Alfredo Amitrano già direttore SIAE dell'Emilia Romagna.  

Un momento di cultura e di solidarietà che potrà diventare anche un'idea regalo originale e solidale in vista del Natale in arrivo.
Per maggiori informazioni e per visionare tutti i quadri in esposizione, con possibilità di opzionarli già nella giornata di sabato 15, si può fare riferimento al sito www.progettodamato.com            



 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO