testata per la stampa della pagina
condividi

Il sistema 118 sul territorio imolese

Il 118 è il primo contatto che il paziente ha con l'assistenza sanitaria; è l'immagine stessa dell'Ospedale sul territorio, sul luogo di un trauma o di un malore.
L'ambulanza ed il soccorso extraospedaliero non sono più - come 20-30 anni fa - un trasporto veloce all'ospedale più vicino, ma un soccorso sanitario vero e proprio, un piccolo pronto soccorso su ruote, dove l'assistenza comincia a casa del paziente, in mezzo alla strada,  e continua all'interno dell'Ospedale, non sempre il più vicino, ma quello più indicato per la gestione delle patologie del paziente.
Gli obiettivi del Servizio d'Emergenza Territoriale sono:

  • Il trattamento e la stabilizzazione dei pazienti;
  • Il trasporto assistito nella struttura ospedaliera più idonea alla patologia del paziente;
  • La diminuzione dei tempi d'attesa del paziente tramite trattamenti/percorsi specifici.

Per garantire tali obiettivi: l'assistenza deve essere erogata da figure professionali che possano garantire una qualità assistenziale adeguata con manovre e trattamenti terapeutici immediati.

 

Postazioni d'emergenza del 118 - fascia oraria DIURNA (07-20)

IMOLA 37, c/o Sede CRI Medicina
Ambulanza ILS, Equipaggio Ausl Imola.
 
IMOLA 20, c/o Ospedale di Castel San Pietro Terme;
Ambulanza ILS, Equipaggio Ausl Imola.

IMOLA 32, Ambulanza ILS, Equipaggio Ausl Imola.
ECHO 32, Automedica ALS, Equipaggio Ausl Imola.
IMOLA 42 * c/o Ospedale Nuovo Imola

IMOLA 61, c/o Distretto Sanitario di Borgo Tossignano
Ambulanza ILS, Equipaggio Ausl Imola.

Legenda:
BLS: ambulanza di soccorso con equipaggio di Autisti Soccorritori o volontari
ILS: ambulanza di soccorso con Autista Soccorritore ed Infermiere
ALS: ambulanza od automedica con Infermiere e Medico

 
*ambulanza di supporto IMOLA 42, c/o Ospedale nuovo di Imola, ambulanza ILS o BLS attivata in reperibilità/disponibilità in casi di Emergenze particolari, Trasporti urgenti, calamità naturali.

 
 

Postazioni d'emergenza del 118 - fascia oraria NOTTURNA (20-07)

IMOLA 37, c/o Sede CRI Medicina
Ambulanza BLS, Equipaggio Croce  Rossa Italiana
 
IMOLA 20, c/o Ospedale di Castel San Pietro Terme
Ambulanza ILS, Equipaggio Ausl Imola

IMOLA 32, Ambulanza ILS, Equipaggio Ausl Imola
ECHO 32, Automedica ALS, Equipaggio Ausl Imola.
DELTA 32, (orario 20-24) c/o Sede CRI Imola, Ambulanza BLS, Equipaggio Croce Rossa Italiana.
IMOLA 42 * c/o Ospedale Nuovo Imola

Legenda:
BLS: ambulanza di soccorso con equipaggio di Autisti Soccorritori o volontari
ILS: ambulanza di soccorso con Autista Soccorritore ed infermiere
ALS: ambulanza od automedica con Infermiere e Medico
 
 
*ambulanza di supporto IMOLA 42, c/o Ospedale nuovo di Imola, ambulanza ILS o BLS attivata in reperibilità/disponibilità in casi di Emergenze particolari, Trasporti urgenti, calamità naturali.

 
 

La chiamata di soccorso e la partenza del mezzo

Quando un utente telefona al 118 l'operatore di Centrale Operativa ha 2 minutiper capire cosa succede ed inviare un ambulanza verso l'evento, valutando il codice colore di intervento (la gravità dell'accaduto) e decidendo la tipologia ed il numero dei mezzi da inviare sul posto ed eventuali altri enti (113,112,115).
Maggiori informazioni possono essere raccolte ed inviate al mezzo di soccorso in un secondo momento, ad ambulanza già partita, restando in comunicazione con l'utente e - tramite il terminale di bordo, la radio, il telefono - con l'equipaggio dell'ambulanza.
 
RICORDA!Parlare con l'operatore del 118 NON E' UNA PERDITA DI TEMPO! Serve per garantirti un soccorso più appropriato e tempestivo! Consulta la pagina dedicata alla 'Chiamata di Soccorso al 118'

 
ALL'OPERATORE DEVI FORNIRE QUESTE INFORMAZIONI:
  • INDIRIZZO ESATTO o INDICAZIONI il più possibile precise di dove hai bisogno dell'ambulanza: COMUNE, FRAZIONE, VIA E NUMERO CIVICO e qualsiasi indicazione utile per permetterci di raggiungerti nel minor tempo possibile.
  • COSA E'  SUCCESSO: Malore o Incidente? Cosciente o incosciente ? Respira o non respira? Cosa sta succedendo?
  • RISPONDI CON CALMA e PRECISIONE A TUTTO QUELLO CHE TI CHIEDE L'OPERATORE del 118
  • ASCOLTA I CONSIGLI CHE TI DA L'OPERATORE IN ATTESA DELL'AMBULANZA
 

L'intervento viene inviato dalla Centrale Operativa di Bologna all'ambulanza codificato, tramite radio, e visualizzato dall'equipaggio sul computer di bordo.
Il codice è composto da una lettera iniziale che indica il luogo dell'evento, un codice numerico per il tipo di patologia ed un codice colore per la gravità.

 

Codice identificativo del luogo dell'evento:

  • K (kilo): abitazione privata
  • Z (zulu): altri luoghi
  • S (sierra): strada
  • P (papa): uffici ed esercizi pubblici
  • Y (yankee): edifici sportivi
  • Q (quebec): edifici scolastici
  • L  (lima): impianti lavorativi
 

Codice colore identificativo della gravità:

  • CODICE ROSSO echo: emergenza - arrivo sul posto entro 8 minuti in territorio urbano, 20 in territorio extraurbano. Invio di un mezzo ILS (o BLS) e dell'automedica in contemporanea.
  • CODICE ROSSO base: emergenza - arrivo sul posto entro 8 minuti in territorio urbano, 20 in territorio extraurbano. Invio di un mezzo ILS (o BLS) che confermerà o annullerà l'intervento dell'Automedica dopo aver valutato le condizioni del paziente.
  • CODICE GIALLO: urgenza - arrivo sul posto entro il limite temporale dei 20 minuti. Invio di un mezzo BLS (o ILS)
  • CODICE VERDE: intervento differibile, temporizzato - arrivo sul posto entro 1 ora, ulteriormente differibile previa chiamata della Centrale Operativa per rivalutazione. Invio di un mezzo BLS (o ILS)
 

Ricevuta la chiamata, tramite radio e terminale di bordo, l'equipaggio parte per recarsi sul luogo dell'evento.
Ogni movimento del mezzo è seguito tramite sistema GPS dalla Centrale Operativa che conosce, quindi, ogni movimento dell'ambulanza
Durante il tragitto l'Infermiere aiuta l'Autista soccorritore nel reperimento del luogo in cui bisogna intervenire utilizzando gli stradari in dotazione ed il sistema  GPS del terminale di bordo che fornisce una mappa su cui viene indicato il luogo dell'evento.

 

Arrivo sul posto e assistenza al paziente

Arrivati sul posto, l'infermiere e l'autista soccorritore:

 
  • Valutano la sicurezza ambientale
  • Effettuano il Triage (cernita) del/dei paziente/pazienti e si decide la priorità d'intervento
  • Procedono ad una valutazione dell'evento e della dinamica, eventualmente richiedendo altri mezzi (ulteriore ambulanza, 113,115 ecc...) in caso di trauma o  
  • situazioni particolari
  • Valutano il paziente tramite dati oggettivi e soggettivi
  • Misurano i parametri vitali
  • Raccolgono dati anamnestici (informazioni sanitarie) sia dal paziente che dai parenti
  • Attivano l'automedica o l'elisoccorso se necessario
  • Trattano il paziente sul posto: eventuale rianimazione, elettrocardiogramma, somministrazione di farmaci, via venosa, estricazione, immobilizzazione ecc..
  • Preparano il paziente per il caricamento in ambulanza tramite appositi presidi (sedia portantina, telo portaferiti, barelle varie)
  • Stabilizzano il paziente all'interno dell'ambulanza e rivalutano i parametri vitali
 

Il trasporto in ospedale

Trasporto del paziente presso la struttura ospedaliera più idonea:

 
 
Assegnazione del codice colore di rientro

Dopo aver stabilizzato il paziente per il trasporto,  l'infermiere decide il codice di rientro e lo comunica all'Autista soccorritore, che può, a questo punto, rientrare in Pronto Soccorso adottando una guida idonea alle condizioni del paziente.
Il paziente viene accompagnato di norma presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale di Imola ma, soprattutto nei comuni di Ozzano dell'Emilia, nel Medicinese e nell'ambito autostradale, il paziente può essere accompagnato anche presso altri Ospedali (Bologna, Faenza, Lugo, Budrio ecc..), purchè siano in grado di garantire le cure necessarie per la patologia del paziente e le condizioni cliniche lo permettano.

 

CODICI di RIENTRO - GRAVITA' del PAZIENTE:
CODICE 1 : paziente stabile, non critico;
CODICE 2  : paziente di media criticità, con uno o più parametri alterati, la cui condizione può aggravarsi;
CODICE 3 : paziente molto critico, con uno o più parametri vitali assenti, in pericolo di vita;
CODICE 4 : decesso

In caso di codice 3 l'equipaggio informa la C.O. via radio.

 

L'arrivo in pronto soccorso

A seconda del codice assegnato dall'Infermiere del 118 il paziente viene consegnato al personale del Pronto Soccorso con le seguenti modalità:

CODICE 1
Il paziente viene accompagnato in Pronto Soccorso e consegnato al personale di Triage che riceve le consegne infermieristiche, la scheda intervento, l'eventuale documentazione clinica, farmaci e beni personali del paziente.

CODICE 2
Il paziente può accedere al Triage o direttamente nella Sala Emergenza del Pronto Soccorso, a seconda delle sue condizioni cliniche.
L'accesso diretto alla Sala Emergenza richiede l'avviso telefonico da parte dell'equipaggio dell'ambulanza al personale del Pronto Soccorso, specificando la patologia.

CODICE 3
Un codice 3 di gravità sarà generalmente accompagnato da un medico (se disponibile) e verrà consegnato al personale del Pronto Soccorso in Sala Emergenza.
L'equipaggio dell'ambulanza informerà telefonicamente il Pronto Soccorso del codice e della patologia, con la possibilità di richiedere la presenza in Sala Emergenza di consulenti (Rianimatore, Ginecologo, Pediatra ecc...) per garantire al paziente in pericolo di vita la totalità dei trattamenti salvavita e la loro tempestività.

 

Chiusura dell'intervento

Dopo aver consegnato il paziente al personale di Pronto Soccorso, l'equipaggio ripristina il materiale usato ed effettua una pulizia dei presidi utilizzati;
L'intervento termina con la registrazione dei dati anagrafici e clinici del paziente sul computer di bordo.


Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Indice
 
Organico 118 Ausl Imola

Direttore: Dr.ssa Patrizia Cenni;
1 Coordinatore;
24 Infermieri;
17 Operatori Tecnici Autisti Soccorritori;

 
Formazione ed esperienza:

Oltre a tutti i corsi specifici inerenti il servizio di emergenza, tutto il personale Infermieristico ha una esperienza pluriennale in reparti di emergenza quali Pronto Soccorso, Rianimazione, Terapie Intensive.
Il personale tecnico Autista-Soccorritore deve possedere almeno 5 anni di esperienza nel profilo professionale di autista di ambulanza ed è formato appositamente con corsi inerenti l'emergenza extraospedaliera, il soccorso del trauma, il massaggio cardiaco e la defibrillazione, la guida sicura.

 
 
Il parco mezzi
  • 7 ambulanze di tipo A attrezzate come centro mobile di rianimazione (4 Fiat Ducato, 2 Peugeot Boxer, 1 Citroen Jumper)
  • 2 automediche (1 Peugeot 3008, 1 Fiat sedici)
  • 1 mezzo di servizio (Renault Berlingo)
 
Collaborazioni

Il servizio si avvale anche della collaborazione di Autisti Soccorritori/Volontari  di enti convenzionati sia per il servizio di trasporto infermi, sia per l'emergenza.

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO