testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Comunicazione ai sensi dell'art.6 comma 9 del Decreto Legge 35/2013, convertito con modificazioni nella Legge 64 del 6 giugno 2013

Il Decreto Legge 8 aprile 2013 n. 35, convertito con modificazioni nella legge 64 del 6 giugno 2013, prevede l'erogazione di un'anticipazione di liquidità finalizzata alla riduzione dei tempi di pagamento delle Aziende del Servizio Sanitario Regionale sulla base di un piano di pagamenti riguardante i debiti al 31 dicembre 2012 non ancora pagati alla data dell' 8 aprile (data di entrata in vigore del decreto) e comunque certi, liquidi ed esigibili alla data odierna.
Nel piano pagamenti predisposto dalla Regione Emilia Romagna il 26/06/2013 sono risultati crediti certi, liquidi ed esigibili vantati da ciascun fornitore nei confronti di questa Azienda Sanitaria per l'ammontare complessivo di 9.520.184,11 euro.

Si fa presente che parte di tali debiti rientranti nel piano dei pagamenti ( per euro 6.034.034,99) sono già stati pagati dall'Azienda Usl di Imola dal 09/04/2013 al 30/06/2013, utilizzando la disponibilità di cassa ordinaria e che la presente pubblicazione effettuata ai sensi dell'art.6 comma 9 del D.L.35/2013 così come convertito dalla Legge n.64/2013 riguarda solo quelli non  ancora pagati alla data del 30 giugno 2013 per l'ammontare 3.486.149,12 euro come da allegato 1.
Nel piano pagamenti predisposto dalla Regione Emilia Romagna il 03/07/2013 sono risultati crediti certi, liquidi ed esigibili vantati da ciascun fornitore nei confronti di questa Azienda Sanitaria per l'ammontare complessivo ulteriore  di 476.095,60 euro.

Anche parte di tali debiti rientranti nel piano dei pagamenti (per euro 160.428,12) sono già stati pagati dall'Azienda Usl di Imola dal 09/04/2013 al 30/06/2013, utilizzando la disponibilità di cassa ordinaria e la presente pubblicazione riguarda solo quelli non  ancora pagati alla data del 30 giugno 2013 per l'ammontare di euro 315.667,48 come da allegato 2.

All'interno di ogni singolo elenco, i documenti sono raggruppati per fornitore, senza l'indicazione della ragione sociale o di altri elementi identificativi in applicazione della circolare n. 30 emanata il 28 giugno 2013 dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Gli importi delle fatture sono esposti al netto di eventuali note di accredito o pagamenti parziali già effettuati.
Non conoscendo ancora i tempi di erogazione della liquidità, prevista dal citato decreto, l'Azienda si impegna a proseguire i pagamenti sulla base della disponibilità assicurata dalla rimessa mensile di cassa ordinaria, senza alcuna sospensione.
Al momento dell'erogazione della citata anticipazione di liquidità, l'Azienda procederà all'effettuazione dei pagamenti, aggiornando l'elenco pubblicato.
L'anticipazione di liquidità relativa a fatture rientranti nel piano di pagamenti,  già saldate con la cassa ordinaria aziendale,  verrà quindi utilizzata per procedere ad ulteriori  pagamenti  finalizzati alla riduzione dei tempi medi di pagamento.

Pubblicato il 5 luglio 2013

 
 

 

Aggiornamento degli elenchi pubblicati con integrazione del numero di ordinativo di pagamento e data pagamento

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019

Ultimo aggiornamento
30 luglio 2013

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO