testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Programma Interdipartimentale Anziani

Il Programma Interdipartimentale Anziani si occupa dell'organizzazione e supervisione/controllo dei processi organizzativi e dei percorsi assistenziali relativi all'area problematica target "anziani" (over 65 anni) che richiedono competenze specifiche appartenenti a strutture diverse, sia intraospedaliere sia territoriali.
In particolare, al Programma è assegnata la responsabilità d: rendere fluidi e tempo-appropriati i percorsi, negli snodi cruciali di passaggio tra strutture ospedaliere delle aree chirurgica, medica e dell'urgenza e tra territorio/ospedale/territorio (domicilio/MMG, Residenze, RSA, dimissione protetta); coordinare i professionisti (ospedalieri e territoriali) che si muovono nella rete verso il paziente anziano e l'anziano cronico.

Gli ambiti di autonomia e responsabilità del Programma sono così determinati

  • assicurare le attività del Centro Disturbi Cognitivi finalizzate prioritariamente a diagnosticare la malattia di Alzheimer e le altre forme di demenza caratterizzate da disturbi cognitivi e della memoria e di proporre idonei interventi terapeutici
  • sviluppare attività integrate con la residenzialità e la semiresidenzialità Alzheimer, ivi compresa l'assistenza specialistica in queste sedi contribuendo a individuare le soluzioni assistenziali più adeguate nel caso il malato necessiti di forme di assistenza non fruibili a livello ambualtoriale, al fine di garantire continuità assistenziale a prescindere dai contesti di cura
  • sviluppare percorsi terapeutici innovativi per la demenza in forma integrata con il territorio contribuendo a valorizzare il ruolo dei curanti (MMG) e degli infermieri dell'assistenza primaria, identificando soggetti ad alto rischio, attuando interventi di gestione proattiva personalizzata, sviluppando attività di self management di famigliari/care givers, favorendo multidiscilianrietà degli interventi e massima integrazione con il sociale
  • assicurare la partecipazione alla Unità di Valutazione Multidimensionale territoriale allo scopo di garantire continuità alle attività di gruppo ed al lavoro di analisi valutativa dello stato funzionale, nutrizionale, emotivo, cognitivo, socioeconomico e fisico del paziente anziano e di contribuire a definire programmi di intervento personalizzati, in grado di abbracciare l'ambito clinico, assistenziale e sociale
  • supportare le attività di assistenza medica a favore degli anziani non autosufficienti ospiti delle strutture residenziali assicurate dal MMG e Medici di continuità assistenziale notturna e festiva, favorendo l'adozione di comuni strumenti di governo clinico alla scopo di ridurre la variabilità ingiustificata dei comportamenti , promuovendo la pratica dell'audit, progettando ed implementando attività di formazione interdisciplinare e multiprofessionale sul campo e assicurando, in collaborazione con la equipe della UOC di Geriatria e Lungodegenza, la consulenza geriatrica domiciliare e residenziale con riferimento specifico alle valutazioni cognitive
  • ridefinire percorsi di accesso da Casa Residenza per Anziani non Autsufficienti ad Ospedale allo scopo di assicurare continuità agli interventi ed evitare soluzioni di continuità nella presa in carico, con particolare attenzione ai soggetti più fragili ed alle problematiche connesse con la polipatologia e i politrattametni farmacologici  

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019

Responsabile:

dr. Corrado Matacena

 

Orari Centro Disturbi Cognitivi
Attività ambulatoriale geriatrica: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.30
Attività specialistica neurologica: lunedì 15-19 e giovedì 14.30-18.30
Prenotazioni visite: dal lunedì al venerdì 9-12, notificando le modalità del successivo accesso alla visita.
Si ricevono telefonate fino alle 12.45 al numero 0542604142

 
 

Ultimo aggiornamento
15 gennaio 2019

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO