testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

5 maggio 2014 - "La salute è nelle tue mani, bastano 5 minuti per cambiare il mondo!"

In occasione della VI Giornata Mondiale dell'Igiene delle Mani, il flash mob degli operatori dell'Ausl di Imola.
 
Il semplice gesto di lavarsi o igienizzarsi le mani è essenziale per ridurre sostanzialmente il rischio di trasmissione di malattie infettive sia in ambito ospedaliero che nella vita quotidiana.

"La salute è nelle tue mani, bastano 5 minuti per cambiare il mondo!" è quindi il messaggio che hanno voluto lanciare e condividere gli operatori dell'Ausl di Imola che alle 12 di oggi hanno organizzato un flash mob davanti all'Ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola, con la collaborazione dei volontari-clown della Croce Rossa che da sempre appoggiano questo progetto. L'evento è stato organizzato in occasione della VI Giornata Mondiale dell'igiene delle mani promossa dall'OMS e tutti i partecipanti hanno inscenato un ballo di gruppo in cui si evidenziava il gesto di igienizzarsi le mani.
Qualcuno ha mai ammesso di non essersi lavato le mani dopo essere stato in bagno? Improbabile. Eppure ricerche e studi effettuati in tutto il mondo occidentale mostrano che questo semplice gesto, che ogni genitore insegna al proprio figlio fin dalla più tenera età, non è affatto scontato né frequente.

Ecco perché oltre al flash mob dimostrativo, nell'atrio dell'ospedale è stato allestito anche uno stand per fornire informazioni ai cittadini interessati.

"Ogni giorno sia¬mo continuamente esposti a rischi di contamina¬zioni attraverso le mani: basta toccare le maniglie di autobus o metro, la cornetta del telefono o la tastiera del computer, la tavoletta del water o i pulsanti e le maniglie del bagno, soprattutto di quelli pubblici, per fare il pieno di batteri e virus - spiegano le operatrici dell'Ufficio rischio clinico dell'Ausl di Imola che si occupano di questa campagna - In caso di mani mediamente pulite gran parte di questi germi non risultano nocivi mentre se sono sporche, perché entrate in contatto con oggetti e superfici contaminati, i rischi per la salute aumentano. Insomma, l'operazione mani pulite eviterebbe molte malattie, sempre che ci si lavi con la dovuta accuratezza. E' necessario seguire una corretta tecnica di lavaggio e detersione, utilizzando sapone ed acqua corrente, preferibilmente tiepida. Vanno pulite con cura tutte le superfici: polsi, palmi, dorso delle mani, dita e polpastreli e lo spazio intorno alle unghie quindi si devono risciacquare abbondantemente e asciugare con carta usa e getta, asciugamano personale pulito o dispositivo ad aria calda. Importante anche una buona idratazione quotidiana delle mani con creme emollienti, perché i batteri nocivi proliferano più facilmente sulla pelle secca e screpolata. Per lo stesso motivo, se è vero che bisogna lavarsi le mani di frequente, non bisogna neppure esagerare, per evitare di distruggere il manto idrolipidico protettivo che avvolge la pelle. Va preferito un detergente liquido privo di sostanze alcaline e con pH 5,5. In assenza di acqua si può ricorrere ai cosiddetti hand sanitizers, soluzioni a base alcolica acquistabili facilmente al supermercato per igienizzare  le mani a secco: bisogna però ricordare che l'utilizzo di questi prodotti senza l'uso di acqua è indicato solo se le mani non sono visibilmente sporche, perché in caso contrario l'alcool fissa lo sporco e peggiora la situazione".



 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO