testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

29 maggio 2014 - Medici Finlandesi si aggiornano presso la Gastroenterologia di Imola

Una delegazione di 3 professori e 2 infermieri della Gastroenterologia dell'Università di Helsinki è stata ospite questa settimana presso l'U.O.C. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva diretta dal prof. Giancarlo Caletti.

I medici finlandesi hanno viaggiato sino ad Imola per aggiornarsi sulle recenti innovazioni tecnologiche in tema di ecografia endoscopica, settore nel quale il nostro ospedale è all'avanguardia e che rappresenta un punto di riferimento internazionale grazie alle nuove ricerche messe a punto dal dott. Pietro Fusaroli.

L'ecografia endoscopica è una tecnica mini-invasiva che consente la diagnosi precoce e la stadiazione di molti tipi di tumore dell'apparato digerente, del pancreas e delle vie biliari con risultati anche migliori di quelli della TAC e della risonanza magnetica.

Con questa metodica si individuano tumori molto piccoli in uno stadio in cui è ancora possibile ottenere la guarigione con terapie endoscopiche o chirurgiche.
L'ecografia endoscopica consente inoltre di prelevare piccoli frammenti di tessuto (biopsia), in modo indolore ed in sicurezza, per raggiungere sempre una certezza nella diagnosi. Ma non è tutto qui, e da qui discende il particolare interesse dei professori dell'università finlandese. Fiori all'occhiello delle attrezzature presenti in Gastroenterologia sono il mezzo di contrasto ecografico e soprattutto l'elastografia, disponibili solo in pochissimi centri selezionati in Europa. Questi metodi sono l'ultima frontiera in tema di diagnosi dei tumori perché consentono di evidenziare con colori diversi i tessuti tumorali rispetto a quelli sani. Questa tecnica permette un ulteriore perfezionamento della diagnosi ed in alcuni casi può addirittura evitare l'esecuzione di biopsia. La Gastroenterologia dell'Ausl di Imola si è distinta nelle attività di ricerca e nelle presenze ai congressi internazionali, costituendo un polo di attrazione che nei prossimi mesi sarà meta delle visite di medici ed infermieri di molte nazioni europee desiderosi di avviare queste attività nei loro reparti.

Si allega foto. Da sinistra a destra: prof. Martti Farkkila, sig.ra Eija Mellin, sig. Mika Espo (inginocchiato), dott. Pietro Fusaroli, prof. Perttu Arkkila, prof. Soeren Werner.



 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO