testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

21 luglio 2014 - Il riconoscimento certo dei cittadini che accedono ai servizi sanitari: l'appello dell'Ausl di Imola sulla necessità di portare sempre con sé la tessera sanitaria e il documento di identità

Insanità la corretta ed univoca identificazione dell'assistito da parte deglioperatori della salute è fondamentale per garantire la sicurezza delle cure ela privacy dei cittadini.

Ognioperatore ha il dovere di verificare l'identità dell'assistito che ha di fronte(allo sportello CUP, al triage di Pronto Soccorso o mentre accede ad unaqualsiasi prestazione sanitaria o ad un ricovero) ed ogni cittadino devepartecipare attivamente al proprio riconoscimento.

Comefarlo? E' molto semplice. Portandosempre con sé la tessera sanitaria (TS) emessa dal Ministero dell'Economiae delle Finanze, che contiene, oltre ai dati anagrafici di base, il codicefiscale sia in formato alfanumerico che in "codice a barre"(bar-code) e che rappresenta lo strumento di identificazione univoca delcittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche. In caso ilcittadino non possieda la Tessera Sanitaria è necessaria la presentazione di undocumento di identità che contenga nome, cognome, sesso, luogo e data dinascita. L'identificazione tramite l'esibizione di documenti identificativi èfondamentale anche per i cittadini stranieri, con i quali è più facile caderein errori di comprensione del nome e cognome a causa della diversità della lingua,della molteplicità dei nomi, ecc...

Solo attraverso un positivo scambio relazionaletra operatore sanitario e cittadino, (l'operatore richiede, il cittadino esibisce)si evita che omonimie, errori o incomprensioni possano produrre problemi disicurezza o di privacy.

In questi giorni l'Azienda Usl di Imola starinnovando questo importante principio a tutti i propri operatori e richiede lacollaborazione di tutti i cittadini a massima tutela della propria salute edella propria riservatezza.

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO