1. Ausl Imola

  2. Vai ai contenuti
  3. Vai al menu principale
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

Presentazione Progetto "Io Allatto Qui"

foto di una mamma che allatta davanti al cartellone del progetto
foto di una mamma che allatta davanti al cartellone del progetto

Lunedì 11 maggio si è tenuta in mattinata la conferenza stampa con cui è stato presentato ufficialmente il progetto "Io allatto qui", presso la sede direzionale della Cassa di Risparmio di Imola.

"Io allatto qui" è un progetto che da oggi offre, nella città di Imola, 9 luoghi dove le mamme possono allattare, sentendosi a proprio agio e in una situazione di comfort e di privacy. Sono quattro farmacie comunali e cinque negozi del centro: Bricco Bio, La Città dei Giochi, Il Mosaico Libreria, Armonia, La Sanitaria.
Alla presentazione sono intervenute le autorità.

Il Vicesindaco di Imola, Roberto Visani, ha sottolineato come questa nuova iniziativa renda la città "più amica delle donne che vivono l'allattamento al seno". Rita Contarini, Responsabile dello Sviluppo della Cassa di Risparmio di Imola - Gruppo Banco Popolare, ha ricordato che "la banca è radicata sul territorio e dunque volentieri sostiene il Progetto "Io allatto qui", per il miglioramento e il valore aggiunto che può portare alla qualità dei servizi della città.

È intervenuta poi per S.F.E.R.A. (Società Farmacie Emilia Romagna Associate) Doriana Dall'Olio: "la sinergia con il Centro Sportivo sarà utile per le mamme e i loro bambini. Per S.F.E.R.A. e la città di Imola questa iniziativa è importante, in Italia non ci sono molti progetti di questo genere".

Paolo Busato, ringraziando chi crede in questo progetto e lo sostiene, ricorda come il C.S.I., ente di promozione sportiva e sociale, non sia soltanto sport ma anche tante attività e come in questo senso voglia dire molto la collaborazione tra pubblico e privato.

Lucia Suzzi, ostetrica coordinatrice della gravidanza fisiologica a basso rischio dell'Ausl di Imola, ha sottolineato che il progetto "favorisce il rapporto tra la mamma e il suo bambino", augurandosi che "l'impatto sulla popolazione sia positivo".

Infine Valentina Castellari, coordinatrice del progetto del C.S.I. di Imola, ha spiegato come si sviluppa concretamente "Io allatto qui", nato per promuovere l'allattamento rispondendo alle necessità delle mamme.

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO