testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Incendio al 6° piano del S. Maria della Scaletta.Nessun infortunato e pochi danni.

Nessun ferito né intossicato nell'incendio cheierisera, intorno alle 23,15, si è sviluppato in una stanza del 6° piano del Santa Maria della Scaletta di Imola, in un settore condiviso tra il reparto di Medicina 1 e l'AMBI.
La stanza, a 4 letti, ospitava un solo anziano, che al momento dell'allarme era già uscito in corridoio.

Ancor prima che il fumo raggiungesse il rilevatore posto in corridoio, una delle infermiere in turno lo ha notato ed è entrata nella stanza munita di estintore. Il fumo, sviluppatasi in gran parte dalla lenta combustione del materasso ignifugo, le ha però impedito di proseguire e quindi l'operatrice ha chiuso la porta ed attivato la procedura interna di emergenza, attraverso la chiamata alla portineria. Sono poi stati i Vigili del Fuoco, arrivati in pochi minuti, a risolvere del tutto la situazione.

Nel frattempo è scattato il dispositivo antincendio e le porte tagliafuoco hanno isolato automaticamente il settore, impedendo che il fumo si diffondesse nel resto del piano. Le 13 persone ricoverate nella zona interessata sono state prontamente evacuate e ricollocate in altre stanze, grazie agli operatori sanitari intervenuti, che hanno gestito in modo esemplare questa situazione di emergenza.

Un po' di paura, ma nessuna conseguenza sulle persone. La stanza di degenza dovrà essere bonificata, con un costo di alcune migliaia di euro. La restante parte del settore sarà invece in grado di accogliere nuovi ospiti già dai prossimi giorni.
Ancora non accertate le cause dell'incendio, anche se i tecnici dell'Ausl di Imola, già dalla notte intervenuti insieme ai Vigili dei Fuoco, hanno effettuato i sopralluoghi ed escludono che si sia trattato di un malfunzionamento degli impianti o delle attrezzature presenti.

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO