1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

13 ottobre - Giovani Gastroenterologi si perfezionano a Imola.

la classe 2015
la classe 2015

Si è appena concluso il corso residenziale di tre giorniper medici specializzandi e neospecialisti in Gastroenterologia organizzato all'OspedaleSanta Maria della Scaletta di Imola dalla Società Italiana di Gastroenterologia(SIGE). Le nuove leve della gastroenterologa sono arrivate dalle diverseregioni di Italia per approfondire le loro competenze di colonscopia, oggi latecnica endoscopica più importante per la diagnosi e prevenzione dei tumori delcolon retto.

Sotto la guida degli esperti locali e di alcuni ospiti dirilievo internazionale, tra cui il prof. Alessandro Repici di Milano e il dott.Francesco Azzolini di Reggio Emilia, i giovani medici hanno appreso le ultimenovità in tema di diagnosi e terapia delle malattie del colon ed hanno potutoesercitarsi in prima persona su simulatori per raffinare le proprie capacitàoperative.

I professori Giancarlo Caletti (Università di Bologna eDirettore della Gastroenterologia dell'AUSL di Imola) e Roberto Penagini (GastroenterologiaUniversità di Milano), direttori del corso, hanno rimarcato l'estrema attualitàed importanza della colonscopia per la pratica quotidiana. Non tutte lecolonscopie, infatti, vengono eseguite con gli stessi standard.

"Una colonscopiadi qualità deve ottemperare adiversi parametri. - ha sottolineato il professor Caletti - Qualità dellastrumentazione, numero del personale adeguato, tempi di esecuzione di congruadurata e, soprattutto, formazione del personale medico, sono elementiessenziali". La ricaduta è di non piccola importanza, in quanto un esameeseguito senza le competenze diagnostiche necessarie, o troppo frettolosamente,potrebbe causare il mancato riconoscimento di polipi o tumori, con conseguenzenefaste per la salute dei cittadini.

"E' statogratificante notare la soddisfazione dei medici, che hanno partecipato prima asessioni teoriche, quindi a dimostrazioni video dal vivo di esami colonscopicidiagnostici e di polipectomia, eseguiti nelle modernissime sale endoscopichedella gastroenterologia imolese e trasmessi in diretta alla sala conferenze edinfine alle esercitazioni pratiche su modelli - ha aggiuntoil dott. Pietro Fusaroli, tutor del corso e coordinatore delle diverse fasi diattività didattiche, che si sono succedute con ritmo incalzante - Corsi comequesto rappresentano un'offerta formativa unica nel panorama didattico italiano".

Ed anche gli esperti convenuti hanno infatti stabilitoche l'elevata competenza professionale della gastroenterologia imolese,unitamente alle strutture tecniche all'avanguardia nel settore, fanno di Imola unpolo di eccellenza, ideale come sede permanente di corsi analoghi.

 
 
Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO