1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

25 ottobre 2016 - Gli operatori del Dipartimento di emergenza urgenza dell'Ausl di Imola salutano l'amico e benefattore Dante Bedeschi

"Dante era un amico per tutti noi, oltre ad essere un benefattore della nostra comunità" - gli operatori del Pronto Soccorso e della Medicina di Urgenza di Imola, unitamente alla direzione aziendale, ci tengono a dare l'ultimo saluto a Dante Bedeschi, un uomo che si è preso a cuore il nostro ospedale e che non ha mai nascosto la sua predilezione per i servizi di emergenza-urgenza. "Difficilmente passava una settimana senza che Dante venisse a farci visita per un breve saluto - continuano gli operatori - Era vicino al nostro lavoro e ci portava sempre il suo sostegno morale: eravamo tutti molto affezionati a quest'uomo buono e generoso".
Bedeschi, infatti, è stato anche stato uno dei "grandi benefattori" dell'Ospedale: il suo sostegno concreto è partito con l'acquisto di un automedica (2001) per arrivare al dono di un'ambulanza (2009), ma sono state tante anche le donazioni minori (un carrello, strumentazioni mediche e chirurgiche, un pc portatile, un manichino per la formazione, una centrifuga). "Dante Bedeschi, oltre ai contributi concreti, ha sempre dimostrato fiducia e stima per i professionisti che operano nel nostro ospedale - concludono dal PS - Ci mancherà davvero e lo ricorderemo prima di tutto come un amico. Il nostro abbraccio alla moglie Marisa".


Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO