testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Prof Carlo Impallomeni
Prof Carlo Impallomeni

Carlo Impallomeni è il nuovo direttore della UOC di Ortopedia

22 novembre 2016 - Carlo Impallomeni, 54 anni, messinese di nascita e bolognese di adozione, sarà il nuovo direttore della UOC di Ortopedia e traumatologia dell'Ausl di Imola.

Il direttore generale dell'Ausl di Imola, Andrea Rossi, ha infatti firmato oggi la delibera di nomina, che sancisce l'avvio dell'incarico a partire dal prossimo 1 dicembre.

Quello di CarloImpallomeni è un curriculum particolarmente ricco ed articolato, sia dal puntodi vista delle esperienze professionali che di quelle formative e di ricerca.

Laureatosi all'Università di Messina nel 1986, arriva a Bologna e comincia a frequentare l'Istituto Ortopedico Rizzoli, dove rimarrà per quasi 20 anni, conseguendo prima la specializzazione in Ortopedia e traumatologia (1992), poi il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologie Biomediche (1997).
Nel 1996 inizia la sua esperienza professionale allo IOR come Dirigente Medico di I Livello, fino al2007 quando, risultato idoneo ad un Concorso Universitario per Professore Associato in Ortopedia e Traumatologia-Patologie dell' Apparato Locomotore, torna nella sua città natale per ricoprire l'incarico di direttore di struttura complessa all'Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico G. Martino.
Approda all'Ausl diImola tre anni dopo, nel 2010, a seguito della scelta personale di ritrasferirsi in Emilia Romagna.

"Sono molto onorato e felice dell'incarico che mi viene affidato - dichiara il prof. Impallomeni - L'Unità operativa di Ortopedia e traumatologia della nostra Azienda ha una solida tradizione di eccellenza grazie alle competenze dei suoi professionisti e alla guida ventennale del dr Vicenzi, con cui condivido, oltre alla lunga collaborazione, la scuola di provenienza: il Rizzoli. Sono perfettamente consapevole dell'eredità di cui mi faccio carico e che intendo portare avanti nel segno della continuità, ma anche sviluppando in ogni settore elementi d'innovazione che mettano in risalto le peculiarità del nostro reparto".

L'UOC di Ortopedia di Imola ha infatti diverse riconosciute professionalità nel settore della traumatologia degli arti e del bacino (di cui Impallomeni si interessa da sempre), nella chirurgia protesica di anca e ginocchio, nell'artroscopica del ginocchio e nella chirurgia vertebrale.

"Abbiamo anche alcune superspecializzazioni - continua Impallomeni - come la chirurgia funzionale del piede, che vede da noi professionisti di riferimento nazionale, e quella della mano, un segmento in rapido sviluppo grazie all'attività di alcuni dei giovani e promettenti professionisti della nostra équipe, senza dimenticare la collaborazione con Montecatone, di cui siamo consulenti per le patologie di chirurgia ortopedica connesse alla mielolesione".

C'è poi la rete clinica con l'istituto Ortopedico Rizzoli per la chirurgia ortopedica pediatrica e della spalla.

 "Rafforzeremo ulteriormente questa collaborazione che sta già dando ottimi riscontri sia per quanto concerne le contaminazioni professionali e la formazione che essa garantisce, che per la risposta positiva dei cittadini del nostro territorio, che oggi possono svolgere da noi interventi per cui prima dovevano spostarsi a Bologna. Vorrei anche sottolineare, a proposito di formazione e collaborazione, che faremo parte della rete formativa della Scuola di Specializzazione in Ortopedia, per cui specializzandi che frequenteranno il nostro reparto avranno modo di acquisire nuove esperienze".

"Ringraziamo il prof. Impallomeni per avere accettato questo incarico, sposando appieno gli obbiettivi della nostra Ausl - ha dichiarato il direttore generale Andrea Rossi- Siamo certi saprà portare avanti eccellentemente il difficile compito assegnatogli, grazie alla sua professionalità ed esperienza, ed anche avvantaggiandosi della conoscenza della nostra organizzazione e del reparto che guiderà, di cui è parte oramai da molti anni. A lui gli auguri di buon lavoro di tutta l'azienda".


Nel frattempo si è sbloccata la possibilità di avviare la procedura per l'affidamento dell'incarico di direzione della struttura complessa di Anestesia eRianimazione, che partirà entro la fine del 2016 e che porterà alla nomina del nuovo direttore entro i primi mesi del nuovo anno.

 
 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO