1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

CENSIMENTO TORRI DI RAFFREDDAMENTO AD UMIDO E CONDENSATORI EVAPORATIVI ATTIVITA' PRODUTTIVE: SCATTA L'OBBLIGO PER PROPRIETARI E GESTORI DI COMUNICAZIONE AL COMUNE DI APPARTENENZA E ALL'AUSL DI IMOLA

In riferimento alle nuove Linee guida regionali per la sorveglianza e il controllo della Legionellosi è iniziata la mappatura degli impianti con torri di raffreddamento ad umido e/ o condensatori evaporativi. I comuni del Circondario hanno provveduto, tramite irispettivi Albi Pretori, all' emissione delle relative ordinanze, nelle quali viene fornita la scheda di censimento da inviare tramite pec sia all'ufficio competente del Comune che all'Azienda Usl.

La comunicazione deve essere effettuata solo dai proprietari o gestoridi attività produttive e/o terziarie con torri di raffreddamento ad umido e/o condensatori evaporativi entro 60 giorni dalla data di pubblicazione nell'Albo Pretorio.

A tal fine dovrà essere utilizzata la scheda di censimento allegataall'ordinanza, redatta da tecnico competente.


Nessuna comunicazione è invece dovuta nel caso non siano presenti gli impianti in oggetto.

Sempre in conformità a quanto previsto dalle Linee Guida nazionali e regionali, si ricorda che i proprietari e i gestori di questo tipo di impianti sono tenuti a predisporre e aggiornare periodicamente un Documento di valutazione del rischio Legionella, oltre che a provvedere a periodici interventi di pulizia,disinfezione e trattamento finalizzati al controllo del rischio didiffusione del batterio, avvalendosi di tecnici specializzati e nelrispetto della normativa per la tutela dei lavoratori.

La Legionella è un batterio molto diffuso in natura, normalmente presente in fonti d'acqua naturali (superfici lacustri e fluviali, sorgenti termali, falde idriche e ambienti umidi in genere), ma che puo' anche colonizzare gli ambienti idrici artificiali (reti cittadine di distribuzione dell'acqua potabile, impianti idrici dei singoli edifici, impianti di climatizzazione, piscine, fontane, ecc...). Questo microrganismo, in elevate quantità e in persone fragili, può essere responsabile di quadri clinici anche critici. La Legionella non viene trasmessa attraverso l'ingestione di acqua o di alimenti ma attraverso l'inalazione o l'aspirazione di aerosol contenentiil batterio, e non può essere trasmessa da uomo a uomo, per cui imalati non sono contagiosi.

 
Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO