testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Presentazione dei contributi per la sanità pubblica locale erogati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola

Mercoledì 27 marzo:, si è tenutaconferenza stampa di presentazione dei contributi per la sanità pubblica localeerogati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola. Circa 330mila euro ilvalore complessivo delle donazioni rivolte all'acquisto di attrezzature destinatealle Unità Operative di Oculistica ed alle sale operatorie di Chirurgia edOrtopedia ed a supporto dei progetti di invio dei referti a domicilio e alprogetto autismo.

Allaconferenza hanno presenziato il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmiodi Imola Fabio Bacchilega, il Direttoregenerale dell'Ausl di Imola Andrea Rossi,i direttori delle unità operativeche hanno ricevuto le donazioni: Dr. RoccoDe Fazio, direttore ff di Oculistica, Dr.Romano Linguerri, responsabile Chirurgia di urgenza UOC Chirurgia generale.
Già acquisiti ed in uso dalla seconda metàdell'anno scorso, i due sistemi completiper interventi Endoscopici/laparoscopici destinati al Blocco Operatoriodell'Ospedale S. Maria della Scaletta di Imola, del valore complessivo di 104mila euro, composti da TelecameraImage 1 e processore di immagini.
La piattaforma IMAGE1™ S è un sistematelecamera che permette un impiego multidisciplinare e modulare, progettato persoddisfare le esigenze di una moderna chirurgia endoscopica e laparoscopica avanzata,garantendo altissimi standard video. Una tecnologia che apre amolteplici possibilità di visualizzazione dell'immagine, fornendo un preziosoausilio al chirurgo sia in ambito diagnostico che operatorio.

Il microscopiooperatorio per la chirurgia dell'occhio
Proveo 8 è il gold standard nella tecnologiadedicata al settore, grazie all'illuminazione tramite quattro LED coassiali. Dall'iniziodel 2019 è attivo presso le sale operatorie di Castel San Pietro Terme pereffettuazione di interventi di chirurgia anteriore e posteriore dell'occhio(chirurgia vitroretinica, glaucoma, trapianto di cornea, ecc).
L'otticadel microscopio e l'innovativa profondità della messa a fuoco aggiuntivaconsentono di potenziare la capacità di visualizzare la procedura durantel'intero intervento sia per il chirurgo che per l'assistente.
Lamassima efficienza è garantita dalla presenza del pannello informativo, dallefunzioni combinate che permettono di attivare procedure personalizzate perciascun intervento e dalla regolazione ergonomica della postazione operatore.
Nellachirurgia del segmento posteriore è necessario che il lavoro sia estremamentepreciso, spesso in condizioni luminose ridotte. L'innovativa tecnologia diquesto microscopio è in grado di fornire immagini chiare e intense dallaperiferia alla retina, cattura le diverse informazioni da ciascuno dei duepercorsi ottici, offrendo alta risoluzione per l'occhio sinistro e profonditàdi campo per l'occhio destro. Il cervello unisce poi le informazioni visive inun'unica immagine dettagliata a contrasto elevato, in una zona di messa a fuocopiù ampia. Il valore totale del microscopio operatorio è di circa 133mila euro.

Comedi consueto, oltre alla tecnologia, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola erogaogni anno all'Ausl di Imola i fondi necessari per la copertura del costo di spedizionedei referti al domicilio, servizio attivo sul territorio fin dal 1997. Nel 2018sono stati inviati al domicilio dei cittadini del Circondario Imolese un totaledi 129.704 referti, di cui 90.356 di Laboratorio Analisi, 34.587 di AnatomiaPatologica, 191 di Genetica Medica, 3883 di Centro Trasfusionale/AVIS, 677 diNeurologia, per un costo complessivo di 85milaeuro. Il progressivo calo del numero dei referti inviati è da imputarsiall'attivazione parallela da parte dei cittadini del Circondario imolese delFascicolo sanitario elettronico. 9624 i cittadini che hanno attivato questostrumento nel corso del 2018, per un totale di oltre 31mila fascicoli attivi al31.12.2018, pari a oltre il 25% degli assistiti, la percentuale più alta nelpanorama regionale.

Fondazione Cassa diRisparmio di Imola contribuisce inoltre al finanziamento del "Progetto diconsulenza/supervisione tecnica sugli aspetti di analisi del comportamento neltrattamento dei minori con Disturbi dello Spettro Autistico", che nell'annoscolastico in corso vede coinvolti 23 ragazzi, per un totale di oltre 160workshop individuali e con una spesa complessiva di circa 30.000 euro, di cui 7.000 devoluti dalla Fondazione Cassadi Risparmio di Imola e la restante parte finanziata dall'Ausl di Imola.

 

Ultimo aggiornamento pagina:
15 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO