testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Termina la sperimentazione interaziendale metropolitana in ambito urologico: Emilio Emili resta direttore del Dipartimento di Chirurgia e del’UOC di Urologia dell’Ausl di Imola.

30 aprile 2019 - Attivata il 1 luglio 2017, per sperimentare il progetto riorganizzativo della rete urologica metropolitana, si conclude dal 1 maggio 2019 la conduzione unificata in forma inter-aziendale delle attività di Urologia nelle sedi di Imola-Ospedale Santa Maria della Scaletta, Bologna-Ospedale Maggiore e Ospedale di San Giovani in Persiceto, Porretta Terme e Bazzano che vedeva come responsabile gestionale il dottor Emilio Emili, direttore del Dipartimento chirurgico e della UOC di Urologia di Imola.

“In questi due anni di sperimentazione, il Dr Emili ha garantito positivamente la funzione direzionale sui 5 reparti. Sono stati raggiunti alcuni degli obiettivi che ci si era prefissati e che restano importanti punti fermi; tra gli altri: la valutazione multidisciplinare dei casi complessi di urologia oncologica, la mappatura delle competenze dei professionisti e l’avvio di programmi formativi mirati, la riorganizzazione del lavoro dei reparti di degenza ed il governo delle prestazioni ambulatoriali - ha spiegato il direttore generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi – D’altro lato non sono mancate criticità, dovute soprattutto alla complessità organizzativa e a vincoli tecnico-giuridici, che hanno determinato un insufficiente controllo dei tempi di attesa per ricoveri programmati sul versante bolognese, un importante obiettivo che la Regione Emilia Romagna ha dato a tutte le Aziende. Per questo le direzioni generali e la CTSS Metropolitana hanno deciso consensualmente di ridefinire  la sperimentazione e di riportare sia i risultati positivi che le criticità rilevate all’interno dei lavori programmatori di area metropolitana avviati in queste settimane, anche in concomitanza con l’avvio dei tavoli di lavoro tecnici dei professionisti delle 4 aziende sanitarie sulle ipotesi delineate dal documento del Nucleo tecnico di progetto che, predilige la costruzione di percorsi di cura integrati per il paziente, prima ancora della gestione unitaria di unità operative interaziendali.

L’Ausl di Imola, in questo senso, ha già dato avvio alle procedure concorsuali per la copertura dei posti di direttore di struttura complessa di Pronto Soccorso e Medicina di Urgenza e di Cardiologia, ed entro la fine del 2019 ha previsto di avviare anche quelle per la direzione di Pediatria e Nido, Oculistica e Chirurgia generale, previste nel piano assunzioni 2019. Per quanto concerne l’Urologia, non vi sono variazioni organizzative di rilievo, visto che il dottor Emili negli ultimi due anni ha continuato a garantire, oltre alla direzione dell’UOC interaziendale di Urologia, anche quella del Dipartimento Chirurgico.


Ultimo aggiornamento pagina:
14 Maggio 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO