testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

“Quando la comunità si mobilita, la prevenzione fa tombola”

La soddisfazione del Comitato Consultivo Misto per il primo posto dell’Ausl di Imola nella classifica regionale delle coperture vaccinali contro l’influenza negli ultrasessantacinquenni

Il 58,5%degli ultrassentacinquenni del Circondario imolese si è vaccinato control’influenza.

Il dato della copertura vaccinaleantinfluenzale della stagione 2018/2019 pone l’Ausl di Imola in testa allaclassifica regionale, e stacca del 3,5% la media regionale.
Un risultato importante e che dà contodell’impegno dei Comitati aziendali (CCM e CUF) che hanno co-progettato erealizzato un intervento biennale di promozione nei centri sociali primadell’avvio delle tombole o di pranzi e cene sociali, per raccontare aicittadini l’importanza di arrivare protetti all’appuntamento invernale conl’epidemia.
Un progetto di miglioramento di comunità, chegià dopo il primo anno aveva contribuito a far balzare la copertura degliultrasessantacinquenni sul nostro territorio dal 52,9% (stagione 2016/17) al56% (2017/18) e che conferma l’esito in ulteriore miglioramento per la campagna2018/19.

“Si dimostra, da un lato, la elevataresponsività, che una comunità come la nostra, sa esprimere, quando deve reagirea fenomeni di inerzia passiva. Ma nonè solo un’opera, per così dire, di maquillage: è anche grazie a questirisultati che non ci sono stati casi gravi o morti imputabili all’influenza tragli assistiti dell’Ausl di Imola negli ultimi due anni– spiega il direttore diDistretto Alberto Minardi – inoltre, l’Ospedale di Imola non è andato in affannoma ha anzi superato l’inverno senza la necessità di ridurre gli interventichirurgici programmati, in quanto costretto a impegnare posti letto da dedicarealle complicanze legate all’epidemia influenzale”.

Grande la soddisfazione per il Comitato ConsultivoMisto aziendale, formato da rappresentanti delle Associazioni ed organizzazionidi volontariato, tutela dei diritti e promozione sociale, dell’Ausl di Imola edella medicina generale.
“Visti i buoni risultati della primainiziativa, lo scorso anno abbiamo riproposto e rinforzato la formula di questebrevi incursioni, effettuandone oltre 20 durante i tanti eventi ricreativi giàprevisti dai calendari dei centri sociali e delle Associazioni – spiega laPresidente del CCM Carla Govoni – Pochi minuti sottratti al divertimento, incui un medico di famiglia, noi volontari ed il direttore del distretto invitavanoi presenti, in particolare gli ultrasessantacinquenni o con patologie croniche,a presentarsi dal loro medico per effettuare la vaccinazione, spiegandonel’importanza e consegnando materiale informativo. Considerando le presenze aciascun appuntamento, sono stati circa 2700 i cittadini che hanno ricevutoquesto messaggio di sensibilizzazione, in una sorta di “educazione tra pari edi comunità” per informare correttamente e con grande semplicità su comeprendersi cura della propria salute”.

La sfida continuerà nel 2019/20, campagna per la quale il CCM intendeproporre qualcosa di nuovo, per non abbassare la guardia e coinvolgere semprepiù i cittadini in questa fondamentale azione di prevenzione che è lavaccinazione antinfluenzale.

 

Ultimo aggiornamento pagina:
17 Luglio 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO