testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

SSD Servizio psichiatrico di diagnosi e cura (SPDC)

 

Struttura organizzativa e modalità di accesso

Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (S.P.D.C.) del Dipartimento di Salute Mentale Dipendenze Patologiche (DSM-DP) è il reparto dell'Ospedale Civile che accoglie persone con disagio psichico in fase acuta sia in regime di ricovero volontario che obbligatorio, come previsto dalla Legge n. 180 del 1978.

 
Come si accede
  • In TSO (Trattamento SanitarioObbligatorio): è una misura sanitaria, disposta con ordinanza da parte delSindaco (su proposta di ricovero redatta da un medico e convalidata da un altromedico), prevista dalla legge nei casi in cui esiste una alterazione psichicagrave ed il soggetto rifiuta ogni trattamento.
  • In TSV (Trattamento Sanitario Volontario):nel caso in cui la persona accetti le cure volontariamente. Il ricovero in TSVha le medesime caratteristiche di quello effettuato in qualsiasi altro repartodell'Ospedale.
  • Ricovero di persone minorenni: è possibileaccogliere anche persone molto giovani. In questi casi è inoltre possibile cheun famigliare venga ammesso in reparto a supporto dell'utente.
  • Documenti necessari: tessera sanitaria,documento di riconoscimento, permesso di soggiorno (per gli stranieri).
 
Come avvengono le cure

Durante la degenza, i pazienti sono seguiti da personale sanitario e tecnico: medici specialisti, infermieri, operatori socio sanitari addetti all'assistenza e, con interventi programmati, anche da psicologi ed eventuali tirocinanti di queste professioni.
Il Responsabile della SSD è referente per ogni Ospite.
Ogni persona ricoverata è inoltre affidata ad un medico di riferimento e ad un case manager infermieristico.


Gli interventi terapeutici sono modulati in base alle condizioni cliniche di ogni paziente e prevedono:

  • colloqui a scopo diagnostico e terapeutico,
  • trattamenti farmacologici;
  • gruppo psicoeducativo: si tiene tutte le mattine dal lunedì al venerdì
  • indagini diagnostiche psicologiche e internistiche, se necessarie;
  • incontri con i familiari/caregiver;
  • momenti di sostegno psicologico.

Sono inoltre parte integrante dell'attività terapeutica incontri periodici tra gli Operatori del Reparto e dei Servizi Territoriali, per verificare il progetto terapeutico e l'efficacia del trattamento.

All'interno del SPDC è presente un piccolo giardino a cui è possibile accedere compatibilmente con le necessità relative agli impegni  del reparto.
Di norma al termine del ricovero si concorda un appuntamento presso il Centro di Salute Mentale per la prosecuzione delle cure.

 

Carta dei Servizi

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019

Responsabile

 

Coordinatore assistenziale:

CPSE-AFD Ivana Melucci

 

Sede centrale

Sede centrale: Ospedale Santa Maria della Scaletta, piano terra - Imola, Via Montericco, 4
Centralino: tel. 0542662111

 
 

Ultimo aggiornamento
15 gennaio 2019

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO