1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

13 maggio 2009 - Nota Stampa Corriere

Evidentemente al Dr. Mascolo è sfuggito, leggendo la risposta generica e non esaustiva inviata dall'Azienda ai giornali nei giorni scorsi, l'affermazione che non vi è stata alcuna assenza dei medici di medicina generale e dei pls autorizzata dalla Direzione, ma che è l'accordo collettivo nazionale che afferma che al sabato i medici non sono tenuti a svolgere attività ambulatoriali ma devono eseguire visite domiciliari se richieste entro le 10 dello stesso giorno o se richieste entro le 10 del giorno precedente e non ancora eseguite.

Peraltro, per sgombrare il campo definitivamente da queste sterili polemiche, possiamo dire che nel week end 25-26 aprile gli accessi al PS sono stati rispettivamente 186 il sabato e 187 la domenica, nel week end del 1 maggio sono stati 152 e 156 e in quello successivo 170 e 171. Al PS pediatrico l'andamento è stato parallelo: 36 e 28 gli accessi dell'ultimo w.e. di aprile; 28 e 27 il 2 e 3 maggio; 39 e 39 il week end scorso.

Per quanto concerne gli accessi al PS, i dati degli ultimi due anni non confermano un trend in aumento, (64790 nel 2006, 61055 nel 2007, 61693 nel 2008)- Da tre anni a questa parte la Direzione si sta infatti impegnando per stimolare un uso appropriato di questo fondamentale servizio di emergenza, con il fondamentale contributo dei medici di medicina generale e dell'organizzazione dei Nuclei delle Cure Primarie.

Infine, pur non avendo ricevuto lo studio sul PS a cui fa riferimento il segretario della CGIL Medici, la Direzione dell'Azienda Usl di Imola è come sempre disponibile al dialogo serio ed al costruttivo contributo di tutti.



Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO