1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

Terapia anticoagulante orale (TAO): novità dal 22 giugno

Dalunedì 22 giugno l'Azienda Usl di Imola cambia il sistema informatico per i referti degli esami e le prescrizioni della terapia anticoagulante orale (TAO), adeguandolo al resto dell'area metropolitana.

Il nuovo sistema porta con sé alcuni cambiamenti rilevanti.

Primo fra tutti, la tanto attesa possibilità di ricevere la prescrizione sul proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE).
Chi ha già attivato o attiverà l'FSE* potrà quindi smettere di andare a ritirare la prescrizione di terapia alle sale prelievi o in farmacia e potrà leggerla e stamparla comodamente dal proprio pc, da smartphone o tablet (anche scaricando l'apposita App).

Per facilitare l'attivazione del FSE alle persone in terapia anticoagulante orale l'Ausl apre uno sportello FSE straordinario alla Sala Prelievi di Imola, attivo dal 17 al 19 giugno e dal 22 al 26 giugno dalle 12.00 alle 13.30, ferma restando la possibilità di aprire l'FSE in qualsiasi momento agli sportelli CUP aziendali.

Per chi invece volesse continuare a ritirare di persona la terapia, alcune nuove avvertenze su tempi e modi.

Nella fase di avvio è possibile che il nuovo sistema informatico necessiti di tempi di refertazione un po' più lunghi, anche a fronte di una maggiore ricchezza di informazioni immesse a sistema, per cui è possibile che una parte dei referti vengano inseriti oltre l'orario consueto.

Il ritiro è quindi consigliato presso una qualsiasi  farmacia del circondario nel corso dell'apertura pomeridiana del giorno del prelievo, o alle sale prelievi (Imola - Ospedale Vecchio; Castel S. Pietro Terme; Medicina e Borgo Tossignano) a partire dalle 12,30.

In fase transitoria, qualora la prescrizione non fosse ancora pronta al momento della chiusura delle Sale Prelievi (ore 13), potrà essere ritirata anche alla Portineria dell'Ospedale Nuovo di Imola S. Maria della Scaletta o alla Portineria della Casa della Salute Castel S. Pietro T. V.le Oriani 1.
 
In tutti i casi di ritiro da parte dell'utente, del famigliare o del delegato devono essere forniti all'operatore Ausl o al farmacista il  tagliandoconsegnato al momento del prelievo e la tessera sanitariadel paziente.
Senza tali documenti, da cui l'operatore o il farmacista ricavano i codici a barre che associano l'utente alla propria prescrizione, non sarà in alcun modo possibile stampare e consegnare il foglio di terapia.  Un sistema che garantisce un riconoscimento certo dell'assistito per una sicurezza massima della cura, come definito dalle linee guida di riferimento.

Cosa fare per attivare l'FSE

Attivare il proprio FSE è semplice: basta recarsi in un punto CUP dell'Ausl di Imola muniti
di documento di identità (e di una sua fotocopia che sarà ritirata allo sportello), del proprio
codice fiscale e di un indirizzo mail personale. È possibile delegare all'apertura una terza
persona, compilando e firmando un apposito modulo (scaricabile dal sito www.fascicolosanitario.it) e consegnandolo al CUP insieme a copia del documento di identità di delegato e delegante.

Informazioni dettagliate

 

Ultimo aggiornamento pagina:
12 Aprile 2019
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO