1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
testata per la stampa della pagina
Home /
condividi

Contenuto della pagina

Risulto positivo al tampone (test molecolare)

Se ha effettuato un tampone e ricevuto un referto positivo al Sars-Cov2 deve immediatamente mettersi in isolamento e con lei sono tenuti ad isolarsi tutti i conviventi.

Cosa succede ora?

Riceverà a breve una chiamata del Dipartimento di Sanità Pubblica per effettuare:
- la registrazione del suo caso,
- l'invio del provvedimento formale di isolamento, che avverrà nel corso della chiamata via mail e che sarà inviato per conoscenza anche al suo Medico di medicina generale o Pediatra. Questo provvedimento formalizza il suo isolamento, pertanto il suo nominativo rientrerà nelle liste di controllo delle Forze dell'Ordine. 
- il tracciamento dei suoi contatti.

In corso di chiamata le sarà chiesto se ha sintomi e, se sì, quali; se è a conoscenza di avere avuto contatti con un caso positivo già confermato; chi sono i suoi contatti stretti ed altre informazioni essenziali per registrare il suo caso e tracciare i suoi contatti.

Sono ASINTOMATICO
Le persone risultate positive che restano asintomatiche possono rientrare in comunità esclusivamente con provvedimento di fine isolamento da parte dell'Ausl.
Al decimo giorno di isolamento sarà chiamato a fare tampone e se risulterà negativo, il Dipartimento di Sanità Pubblica le invierà via e-mail il provvedimento di fine isolamento (che sarà inviato per conoscenza anche al suo Medico di medicina generale).
Se al primo tampone di controllo lei dovesse risultare ancora positivo, in questa fase non sarà richiamato per un secondo test di controllo ma le sarà inviato il provvedimento di fine isolamento al termine del 21esimo giorno da inizio isolamento.
Come previsto dalla Circolare Ministeriale 12 ottobre, infatti, anche a fronte di tamponi di controllo ripetutamente positivi, dopo il 21esimo giorno di isolamento l'Ausl invia un provvedimento di fine isolamento in quanto dopo 21 giorni la carica virale non può più portare a contagio.

Sono SINTOMATICO
Le persone risultate positive che hanno sintomi della Covid-19 possono rientrare in comunità esclusivamente con provvedimento di fine isolamento da parte dell'Ausl
Dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla data di registrazione del caso da parte dell'Ausl di Imola, ma previa comunicazione del MMG che segnala direttamente all'Ausl la fine di ogni sintomo da almeno 3 giorni (guarigione clinica), sarà chiamato per  eseguire un tampone di controllo e se risulterà negativo, il Dipartimento di Sanità Pubblica le invierà via e-mail il provvedimento di fine isolamento (che sarà inviato per conoscenza anche al suo Medico di medicina generale).
Se al primo tampone di controllo lei dovesse risultare ancora positivo, in questa fase non sarà richiamato per un secondo test di controllo ma le sarà inviato il provvedimento di fine isolamento al termine del 21esimo giorno da inizio isolamento.
Come previsto dalla Circolare Ministeriale 12 ottobre, infatti, anche a fronte di tamponi di controllo ripetutamente positivi, dopo il 21esimo giorno di isolamento e con almeno 7 di asintomaticità totale, l'Ausl invia un provvedimento di fine isolamento in quanto dopo 21 giorni la carica virale non può più portare a contagio.

Quindi:
alle persone sintomatiche il provvedimento di fine isolamento viene inviato dopo un isolamento di almeno 10 giorni dalla registrazione e dopo aver ricevuto l'esito negativo del tampone eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi segnalati dal proprio curante (10 giorni, di cui almeno 3 giorni senza sintomi + test) oppure al 21esimo giorno con almeno 7 giorni senza alcun sintomo.

Sono previste proroghe del periodo di isolamento oltre il 21esimo giorno in casi particolari, ad. esempio per i pazienti immunodepressi sentito il parere di personale clinico.

Se nel corso dell'isolamento dovesse avere un peggioramento dei sintomi, non esiti a chiamare il suo medico di medicina generale.

Sono rientrato a casa DOPO UN RICOVERO per Covid-19, devo rimanere in isolamento?
Se durante il ricovero non è stata accertata la guarigione attraverso un tampone di controllo con esito negativo, deve rimanere in isolamento a casa. Il personale ospedaliero le fornirà le indicazioni del caso in corso di dimissione, ma in generale, quando scompaiono del tutto i sintomi deve segnalarlo al suo Medico di medicina generale, il quale dovrà comunicarlo al Dipartimento di Sanità Pubblica. Sarà contattato dagli operatori della Sanità Pubblica per l’esecuzione del tampone di guarigione.
Accertato l'esito del tampone di guarigione, il Dipartimento di Sanità Pubblica le invierà via e-mail il provvedimento di fine quarantena.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ultimo aggiornamento pagina:
23 Marzo 2021
Per informazioni e contatti

Per informazioni e contatti

Dipartimento Sanità Pubblica
Dal lunedì al venerdi dalle 8 alle 13
tel. 0542604959

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO